Concorso scuola: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando del concorso che assume 11.542 docenti nel biennio 2013-2014. A seguito del concorso il prossimo anno scolastico entreranno in ruolo 7.351 neo professori

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando del concorso che assume 11.542 docenti nel biennio 2013-2014. A seguito del concorso il prossimo anno scolastico entreranno in ruolo 7.351 neo professori; i restanti 4.191 docenti saliranno definitivamente in cattedra nell'anno scolastico 2014-2015.

Al concorso possono partecipare i docenti che hanno conseguito almeno un'abilitazione all'insegnamento entro quest'anno. Oppure che abbiano conseguito la laurea alla data del 22 giugno 1999. Inoltre, ma solo per le scuole primarie e dell'infanzia, "i candidati in possesso del titolo di studio comunque conseguito entro l'anno scolastico 2001-2002, ovvero al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell'istituto magistrale, iniziati entro l'anno scolastico 1997-1998".

L'iscrizione avverrà online, a partire dal 6 ottobre 2012 e fino alle ore 14.00 del 7 novembre 2012. I candidati possono concorrere per uno o più posti ovvero per una o più classi di concorso in base alle abilitazioni ottenute in passato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I requisiti li riprendiamo integralmente dal bando: “Art. 2Requisiti di ammissione1. Ai concorsi sono ammessi a partecipare i candidati in possesso del titolo di abilitazioneall’insegnamento nella scuola dell’infanzia o primaria o secondaria di I e II grado, conseguito entrola data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, ivi compresi i titoli diabilitazione conseguiti all’estero purché riconosciuti con apposito decreto del Ministero.2. Sono altresì ammessi a partecipare, ai sensi dell’articolo 2, comma 1 del decreto interministeriale10 marzo 1997:a) per i posti della scuola primaria, i candidati in possesso del titolo di studio comunque conseguitoentro l’anno scolastico 2001-2002, ovvero al termine dei corsi quadriennali e quinquennalisperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998;b) per i posti della scuola dell’infanzia, i candidati in possesso del titolo di studio comunqueconseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi triennali e quinquennalisperimentali della scuola magistrale, ovvero dei corsi quadriennale o quinquennale sperimentaledell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998.3. Sono inoltre ammessi a partecipare, per i posti di scuola secondaria di I e II grado, ai sensidell’articolo 2 del decreto interministeriale 24 novembre 1998, n. 460, pubblicato nella GazzettaUfficiale n. 131 del 7 giugno 1999:a) i candidati che alla data del 22 giugno 1999 (data di entrata in vigore del citato decretointerministeriale) erano già in possesso di un titolo di laurea ovvero di un titolo di diplomaconseguito presso le accademie di belle arti e gli istituti superiori per le industrie artistiche, iconservatori e gli istituti musicali pareggiati, gli ISEF, che alla stessa data consentivanol’ammissione ai concorsi per titoli ed esami per il reclutamento del personale docente;b) i candidati che abbia conseguito i titoli di cui alla precedente lettera a) entro l’anno accademico2001-2002, se si tratta di corso di studi quadriennale o inferiore; entro l’anno accademico 2002-2003, se si tratta di corso di studi quinquennale, nonché i candidati che abbiano conseguito idiplomi di cui alla lettera a) entro l’anno in cui si sia concluso il periodo prescritto dal relativo pianodi studi a decorrere dall’anno accademico 1998-1999;4. Per i posti di insegnante tecnico-pratico, sono ammessi a partecipare i candidati in possesso deltitolo di studio di cui al decreto ministeriale 30 gennaio 1998, n. 39.5. Le disposizioni di cui ai commi 2, 3 e 4 sono altresì applicabili ai candidati in possesso dei titolidi studio conseguiti all’estero entro i termini indicati dai medesimi commi e riconosciuti equivalentiattraverso apposito decreto di equipollenza.6. Non possono partecipare ai concorsi coloro che alla data di pubblicazione del presente decretosulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 4^ Serie Speciale, Concorsi ed Esami, prestanoservizio su posti e cattedre con contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato nelle scuolestatali.7. I candidati devono altresì possedere i requisiti generali di accesso agli impieghi nelle pubblicheamministrazioni richiesti dal decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487.8. I candidati sono ammessi al concorso con riserva di accertamento del possesso dei requisiti diammissione dichiarati nella domanda, adempimento che l’Ufficio scolastico regionale competenteespleterà solo dopo lo svolgimento della prova di preselezione di cui all’articolo 5, limitatamente aicandidati che l’hanno superata. In caso di carenza dei requisiti di ammissione, l’Ufficio scolasticoregionale dispone l’esclusione immediata dei candidati, in qualsiasi momento della proceduraconcorsuale.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

Torna su
CataniaToday è in caricamento