Confcommercio, intervento sulla revoca del bando del parcheggio Sanzio

"La notizia della revoca del bando per la costruzione del parcheggio interrato di piazza Raffaello Sanzio pone, ancora una volta, la questione della mobilità e dei parcheggi in Città, questione che ha sempre determinato il nostro l'interesse" spiega la Confcommercio etnea

"La notizia della revoca del bando per la costruzione del parcheggio interrato di piazza Raffaello Sanzio pone, ancora una volta, la questione della mobilità e dei parcheggi in Città, questione che ha sempre determinato l’interesse della Confcommercio etnea. L’associazione dei commercianti, infatti, oltre ad aver combattuto anche recentemente battaglie per i nuovi interventi dell’amministrazione sulla viabilità, ha fatto proposte concrete per addivenire ad una razionalizzazione dell’utilizzo degli stalli a strisce blu, partendo dalla considerazione che bisogna identificare i diversi flussi veicolari che insistono in Città.

“Essenzialmente – sostiene il presidente dell’associazione commercianti di Catania Giovanni Saguto – abbiamo due tipi di grandi flussi veicolari. Quelli determinati da coloro che giungono in città per produrre reddito come dipendenti pubblici e privati, professionisti, imprenditori che lavorano in città e che solitamente occupano gli stalli a parcheggio per molte ore consecutive, spesso per l’intera giornata lavorativa. Poi ci sono coloro che arrivano in città per consumare reddito, cioè coloro che usufruiscono dei servizi che la città offre, dalle attività direzionali pubbliche e private agli esercizi commerciali. Questa differenzazione è fondamentale per intervenire concretamente, per trovare soluzioni per alleggerire il traffico e facilitare il parcheggio”.

No parking no business sostengono gli americani. La facilità di parcheggio è tra l’altro una delle condizioni maggiormente apprezzate dai clienti dei centri commerciali con i quali competono i negozi dei centri storici. Per tale motivo in Confcommercio sulla questione parcheggi non intendono mollare.

“Bene ha fatto l’amministrazione comunale – afferma il vice direttore provinciale di Confcommercio Francesco Sorbello – a bloccare l’appalto del parcheggio di piazza Sanzio avendo ravvisato condizioni di illegalità, oltre che, forse, l’inopportunità delle aree commerciali. Però il problema della sosta resta e deve essere affrontato. La città ha bisogno dei parcheggi, come conclamato anche nelle proposte di Prg e di variante al centro storico che abbiamo valutato. Abbiamo, quindi, fatto una proposta concreta sia all’assessore che al Consiglio Comunale: inibire, magari a titolo sperimentale, la sosta lunga da mezza giornata in una serie di strade, quelle ad alta intensità di attività direzionali e commerciali. Non è corretto che in queste zone gli stalli siano occupati dalla stessa auto per 5-8 ore consecutive. Questi sono stalli dove si deve garantire un ricambio più veloce delle auto. Inibendo la sosta da mezza giornata di fatto le auto che fanno sosta lunga dovrebbero essere lasciate in periferia, alleggerendo tra l’altro il carico veicolare proprio nelle ore di punta, sia in ingresso che in uscita, e favorendo di conseguenza i percorsi dei mezzi pubblici. Proponiamo, così, in alcune strade, di limitare la sosta consecutiva da un’ora e mezza. Il benefico sarebbe enorme sia per la viabilità in generale che per i clienti dei servizi della città.”

La questione parcheggi ha visto anche l’intervento della commissione consiliare permanente, presieduta dal consigliere Ludovico Balsamo, che sta lavorando in sinergia con i commercianti anche per altre questioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il commercio e tutto il terziario di mercato – afferma il presidente Balsamo – deve essere considerato una risorsa della Città da proteggere e sostenere. Spetta alla politica tradurre le giuste esigenze di una categoria in atti concreti nel più breve tempo possibile. Ci tengo a sottolineare che tutti i componenti la commissione consiliare Commercio stanno lavorando in modo spedito e concreto, recependo alcune proposte avanzate proprio da Confcommercio. Scoraggiare la sosta passiva ed intervenire per un maggiore turnover delle auto negli stalli a strisce blu si traduce in un vantaggio per la Città, sia per la viabilità che per le aziende ed i mercati storici cittadini. Abbiamo convocato in commissione anche i vertici di Sostare: siamo in attesa del loro contributo di idee. Con il contributo di Sostare vorremmo arrivare in poche settimane ad una ipotesi operativa. Inoltre stiamo facendo anche un monitoraggio sui parcheggi sotterranei che dovevano essere realizzati in project financing e che da un decennio sono bloccati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento