rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Biancavilla

Confermata condanna all'ergastolo per esponente del clan Toscano-Tomaselli

Il pregiudicato biancavillese di 46 anni Salvatore Fallica è ritenuto responsabile dell’omicidio di una guardia campestre paternese, avvenuto il 14 aprile 2003

La polizia ha arrestato il pregiudicato biancavillese di 46 anni Salvatore Fallica, destinatario di misura cautelare in carcere emessa il 24 febbraio 2021 dalla Corte di Assise di Appello di Catania, che ha confermato la sentenza di primo grado alla pena dell’ergastolo, per il reato di omicidio premeditato con armi, in concorso con l’imputato deceduto L. G.

L’arrestato, è ritenuto responsabile dell’omicidio di una guardia campestre paternese, avvenuto il 14 aprile 2003 in contrada Rinazze, nel territorio di Biancavilla. La vittima, mentre viaggiava a bordo della sua Fiat 500, era stata speronata da una Fiat Uno, poco prima rubata, e raggiunta da numerosi colpi da fuoco esplosi a breve distanza che ne hanno causato la morte, in pieno stile mafioso. Salvatore Fallica, appartenente alla famiglia mafiosa dei Toscano-Tomaselli operante in quel territorio, nella serata di ieri, è stato rintracciato presso la sua attività lavorativa dai poliziotti della Sezione Criminalità Organizzata – Squadra Catturandi insieme a personale del Commissariato di Adrano che lo hanno condotto nei propri Uffici per gli adempimenti di rito. Espletate le formalità, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confermata condanna all'ergastolo per esponente del clan Toscano-Tomaselli

CataniaToday è in caricamento