rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca

Palagonia, coniugi uccisi in casa: in aula le testimonianze dei vicini

L'ivoriano, che si proclama innocente, è accusato di avere ucciso per rapina Vincenzo Solano, 68 anni e sua moglie Mercedes Ibanez, 70, che sarebbe stata anche violentata per poi essere rientrato in bicicletta al Cara

La deposizione di alcuni vicini di casa ha caratterizzato l'udienza del processo davanti la Corte d'assise di Catania a Mamadou Kamara il 18enne ivoriano accusato di avere ucciso il 30 agosto 2015 nella loro villa di Palagonia per rapina Vincenzo Solano, 68 anni e sua moglie Mercedes Ibanez, 70, che sarebbe stata anche violentata.

L'accusa è rappresentata in aula dal procuratore di Caltagirone, Giuseppe Verzera, che ha coordinato le indagini del commissariato di polizia e della squadra mobile della Questura di Catania. L'ivoriano, che si proclama innocente, è accusato di avere ucciso i due coniugi e di essere rientrato in bicicletta al Cara di Mineo, in cui era ospite, dove è stato bloccato da militari dell'esercito e da un ispettore capo in servizio al centro di accoglienza . 

La prossima udienza si terrà il primo marzo 2018 e saranno sentiti altri testimoni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palagonia, coniugi uccisi in casa: in aula le testimonianze dei vicini

CataniaToday è in caricamento