I carabinieri consegnano tablet agli alunni del "Moravia"

Potranno così assistere alle lezioni ed ultimare i programmi dell’anno di formazione in corso

I carabinieri di Ognina, nell’ambito delle attività poste al servizio della comunità in relazione all'emergenza coronavirus, hanno fornito assistenza al legale rappresentate dell’ente di formazione professionale Alberto Moravia di Catania, Aurelia Patrizia Billa. La dirigente dell’ente si è rivolta ai carabinieri per provvedere alla distribuzione di 4 tablet ad altrettanti allievi abitanti nei quartieri di Librino e Zia Lisa, sprovvisti del supporto informatico, così da consentir loro di assistere alle lezioni ed ultimare i programmi dell’anno di formazione in corso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Via Leopardi, carabinieri scoprono un "buco" che collegava una casa disabitata ad una banca

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento