menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio comunale, approvato l'ammodernamento degli elettrodotti

L'ammodernamento delle reti sarà effettuato dalla società concessionaria del servizio di energia elettrica, la Terna, al fine di favorire l'efficientamento energetico

ll consiglio comunale, presieduto da Giuseppe Castiglione, ha dato il via libera, nella seduta di ieri sera, alle due delibere sull'ammodernamento degli elettrodotti in alcuni tratti del territorio cittadino, e inoltre a due ordini del giorno e a una mozione. Le due delibere approvate esprimono il parere favorevole dell'aula sulla realizzazione di nuovi elettrodotti in cavo interrato a 150 KV nelle zone comprese, rispettivamente, tra le cabine primarie “San Giovanni Galermo - San Giovanni La Punta” e “Catania Est – Catania Nord e Villa Bellini- Catania Est".

Le proposte, formulate dall'ufficio Urbanistica e illustrate dall'assessore Fabio Cantarella, sono state accolte con 21 consiglieri favorevoli e un astenuto, la prima, e con 18 consiglieri favorevoli e 4 astenuti, la seconda. “Siamo stati chiamati - ha spiegato l'assessore Cantarella – a esprimere il nostro parere nell'ambito di una conferenza di servizi, indipendentemente dall'analisi che spetta agli altri organi competenti. L'ammodernamento delle reti, che comporta varianti urbanistiche, sarà effettuato dalla società concessionaria del servizio di energia elettrica, la Terna, al fine di favorire l'efficientamento energetico, allontanando anche problematiche come i black out. Saranno messe in atto misure quali l'interramento della linea, la sostituzione di pali, cabine, materiale che compone i cavi. Il terreno cittadino interessato dalla prima delibera è di appena 500 metri e si inserisce nell'ambito del tratto che va da San Giovanni Galermo a San Giovanni La Punta. Più ampia la parte del territorio considerata dal secondo documento, che va dalla circonvallazione a piazza Candido Cannavò, inclusa villa Bellini”.

La realizzazione degli elettrodotti è inserita nel Piano di sviluppo della rete di trasmissione nazionale (RTN), elaborato da Terna S.p.A. e approvato dal Ministero delle Sviluppo economico, per una nuova configurazione dell’elettrodotto esistente, che consentirà di aumentare l’affidabilità della rete elettrica di trasmissione nazionale e di far fronte alle crescenti richieste di immissione di energia connesse al miglioramento della magliatura della 150KV che alimenta la città di Catania.

Dopo l'ok del Consiglio, la direzione comunale Urbanistica si attiverà per inviare il parere agli uffici dell’assessorato regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità, mentre la direzione Patrimonio predisporrà un'apposita proposta di convenzione con Terna per stabilire le modalità di erogazione delle indennità dovute per l’imposizione di servitù nelle aree di proprietà comunale e per eventuali oneri compensativi. Il Consesso civico, nel corso della seduta, ha approvato anche, con 24 consiglieri favorevoli e due astenuti, l'ordine del giorno sul “Grave rischio sismico del territorio della Città di Catania”, a firma di Sebastiano Anastasi e altri consiglieri, che impegna gli organi di governo nazionale, regionale, comunale e la protezione civile a porre in essere, ciascuno per le proprie competenze, azioni di prevenzione del rischio a partire dall'incremento della spesa pubblica.

Votati all'unanimità dei 25 consiglieri presenti, l'odg dei consiglieri Santo Russo e altri sull'apertura del nuovo ospedale San Marco, e la mozione del consigliere Luca Sangiorgio sulla stipula di convenzioni da parte della direzione Politiche comunitarie per il potenziamento del settore della progettazione europea. L'Assemblea ha rinviato la trattazione della mozione sugli "Immobili locati dal Comune di Catania", a firma di Lidia Adorno e altri, per l'impossibilità della consigliera Adorno di presenziare alla seduta e illustrare il documento. Nell'ambito dei lavori d'Aula sono intervenuti diversi consiglieri comunali, tra i quali i presidenti delle commissioni Bilancio, Santi Bosco, e Urbanistica, Manfredi Zammataro, che hanno argomentato sui pareri espressi dai rispettivi organi collegiali sugli elettrodotti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento