Consiglio comunale: aula, sindaco e assessori commemorano le vittime delle mafie

L'Aula ha inoltre osservato un minuto di silenzio per le vittime degli attentati di Bruxelles

Il ricordo delle vittime della mafia ha aperto la seduta del Consiglio comunale, convocata dalla presidente Francesca Raciti e presieduta dal vicepresidente Sebastiano Arcidiacono, in occasione della Giornata dedicata a “quanti con il proprio sacrificio, hanno esaltato i principi fondamentali di legalità e giustizia del nostro Paese”.

Anche quest'anno il Consiglio comunale ha scandito il lungo elenco di nomi delle vittime delle mafie. Alla seduta era presente anche il sindaco Enzo Bianco che con gli assessori Rosario D'Agata, Valentina Scialfa, Angelo Villario e Salvo Di Salvo sì è unito alla lettura nel ricordo delle vittime.

L'iniziativa dell'Assemblea cittadina rinnova la commemorazione della “Giornata cittadina della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie", che cade il 21 marzo, istituita dal Comune di Catania nel 2014 su proposta di Libera.

L'associazione antimafia era stasera rappresentata da Renato Camarda, Giuseppe Vinci e Dora Torrisi. L'Aula ha inoltre osservato un minuto di silenzio per le vittime degli attentati di Bruxelles.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento