Consiglio comunale, commissioni coi neo presidenti al lavoro

“Prendo atto con soddisfazione -ha detto il sindaco Pogliese- che il consiglio comunale ha completato il proprio organigramma con rapidità"

Il sindaco Salvo Pogliese, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione e il suo vice Carmelo Nicotra hanno incontrato i neo presidenti delle dieci commissioni consiliari, eletti nei giorni scorsi al termine di singole riunione dei componenti degli organismi consiliari.

Ecco i loro nomi. I Bilancio, Sviluppo economico, Tributi: Santi Bosco; II Partecipate e Patrimonio: Agatino Giusti; III Trasporti, Viabilità, Polizia municipale: Bartolo Curia; IV Statuto e Regolamenti, Igiene e Sanità: Sara Pettinato; V commissione, Lavori pubblici, Manutenzioni, Scuole: Angelo Scuderi; VI Mercati, Ecologia, Raccolta differenziata: Salvo Peci; VII Beni culturali, Pubblica istruzione: Giovanni Grasso; VIII Decentramento, Politiche sociali, Pari opportunità: Sebi Anastasi; IX Personale, Politiche del Lavoro, Servizi Comunali: Paola Parisi; X Urbanistica, Piano regolatore, Edilizia convenzionata: Manfredi Zammataro.

“Prendo atto con soddisfazione -ha detto il sindaco Pogliese- che il consiglio comunale ha completato il proprio organigramma con rapidità, attuando già nella prima seduta deliberativa la riduzione del numero delle commissioni consiliari da 12 a 10 e quelle delle Municipalità da 4 a 3 con relativa modifica delle competenze, come quella della sanità, in relazione alla macrostruttura comunale e in linea alla nostra impostazione di rigore ed efficienza. Anche la scelta di rappresentare in tutte le commissioni i gruppi di opposizione, è un fatto importante perché delinea come, al di là delle appartenenze politiche, il lavoro nell’interesse della città debba essere compiuto senza pregiudizi, pur nella distinzione dei ruoli”.

A questo proposito il primo cittadino, ha ricordato “la condizione di drammaticità delle finanze comunali e la necessità di uno sforzo congiunto tra tutte le forze politiche locali per tentare di salvare Catania dal dissesto, cosa che può avvenire solo attraverso un contributo straordinario del governo nazionale. Mi rendo conto -ha aggiunto- della difficoltà di raggiungere l’obiettivo, ma oltre al ricorso alla Corte dei Conti nazionale che il professore Cariola nei prossimi giorni depositerà e all’emendamento licenziato alla Camera che ci consente di predisporre un nuovo piano di riequilibrio entro il 30 novembre, è più che mai necessario che l’esecutivo nazionale dia un segno tangibile che eviti la strada del dissesto tracciata dai magistrati della Corte dei Conti”. Pogliese ha infine ricordato come “Tra i primi appuntamenti del consiglio comunale vi sia l’adozione delle misure correttive per 449 milioni di euro volute dalla Corte dei Conti per i rendiconti finanziari 2014-2016 e l’esame del rendiconto 2107 che gli uffici finanziari stanno predisponendo, per metterci in linea con gli adempimenti contabili sollecitati dai giudici contabili. Nei prossimi giorni -ha annunciato inoltre il sindaco- faremo una prima riunione con il professore La Greca, il presidente Castiglione e il presidente della commissione consiliare Zammataro per l’avvio delle procedure di redazione del nuovo Prg che la città aspetta vanamente da quasi cinquanta anni”.

Il presidente dell’assemblea cittadina Giuseppe Castiglione nel sottolineare “la sinergia e la collaborazione con il sindaco e l’amministrazione” ha ringraziato i capigruppo, i presidenti delle commissioni, i consiglieri comunali, il direttore e i dipendenti comunali per l’impegno profuso ad avviare la complessa macchina del consiglio comunale e ha annunciato che la prima consiliare Bilancio presieduta Santi Bosco, sta già esaminando gli atti della delibera dei correttivi ai documenti contabili, così da convocare per il prossimo 19 settembre la seduta del consiglio comunale per l’esame della proposta di delibera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento