rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Consorzi di bonifica, adesso la crisi si sposta a Palermo: “Occorre intervenire sulla legge”

Le varie sigle sindacali dei consorzi di bonifica sono stati ricevuti dall'assessore regionale Antonello Cracolici. L'incontro spiegano dai sindacati non ha risolto le criticità che sono in atto sia nella gestione

In agitazione del 8 giugno 2016, ieri gli operai con le varie sigle sindacali dei consorzi di bonifica sono stati ricevuti dall'assessore regionale Antonello Cracolici. L'incontro spiegano dai sindacati non ha risolto le criticità che sono in atto sia nella gestione che dovrà avvenire entro qualche giorno con la stagione irrigua oramai avviata e sia per quanto riguarda i contratti di lavoro che stanno per scadere o sono scaduti dei lavoratori stagionali.

“Per far fronte alle esigenze dell'utenza il consorzio non potendo rinnovare i contratti di lavoro stagionale per quest'anno potrebbe prendere personale esterno ma che dovrebbe essere formato e quindi il servizio sarebbe scadente e ci sarebbe uno spreco di risorse – dicono i rappresentanti di base – si potrebbero prendere gli stagionali che hanno un bagaglio d'esperienza superiore sia dal punto di vista tecnico che da quello territoriale”.

Intanto lo sciopero per giorno 21 è stato annullato a seguito dell'incontro. Adesso la questione si sposterà a Palermo, “sarà infatti l'Assemblea Regionale Siciliana a discuterne nel merito e mettere ordine in un settore che - dicono con rabbia i sindacati - avrebbe delle potenzialità ma è costantemente depredato”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzi di bonifica, adesso la crisi si sposta a Palermo: “Occorre intervenire sulla legge”

CataniaToday è in caricamento