Consorzio di bonifica, quaranta lavoratori protestano sul tetto della sede

I lavoratori manifestavano già da stamattina davanti la sede del Consorzio. Attendono da mesi la stabilizzazione

Foto archivio

Una quarantina di lavoratori del Consorzio di bonifica Sicilia orientale sono saliti per protesta sopra il tetto dell'edificio di via Centuripe 9 a Catania. I lavoratori manifestavano già da stamattina davanti la sede del Consorzio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante la Regione Siciliana nei giorni scorsi abbia confermato la disponibilità a stabilizzare i 350 lavoratori 151unisti del Consorzio di Bonifica della Sicilia orientale, 130 nel catanese, nulla è variato e gli operatori continuano ad attendere invano. anche sul fronte del riordino dei consorzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento