rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Borgo / Via Centuripe, 1

Consorzio di bonifica, incontro tra lavoratori e dirigenti ma resta lo stallo

Vertice stamattina con il direttore del dipartimento, Giuseppe Barbagallo, il commissario straordinario dei consorzi di bonifica della Sicilia orientale, Francesco Nicodemo, ma i lavoratori stagionali escono scontenti e tirano dritto con la protesta. Presente anche la deputata regionale del M5S, Josè Marano: "Parlerò con l'assessore Scilla"

Un importante incontro si è svolto stamattina nella sede del consorzio di bonifica di Catania, tra il direttore del dipartimento, Giuseppe Barbagallo, il commissario straordinario dei consorzi di bonifica della Sicilia orientale, Francesco Nicodemo e i lavoratori stagionali che da più di dieci giorni ormai sono in stato di agitazione, davanti la sede del Consortile, per l’incompleta attuazione degli articoli 60 e 61 della legge regionale, in vigore dallo scorso 21 aprile 2021. All’incontro presente anche la deputata regionale del Movimento 5 Stelle e componente della commissione Attività produttive all’Ars, Josè Marano. L'obiettivo del vertice di trovare un punto di incontro e sbloccare la situazione sembra, però, essersi concluso in un nulla di fatto. Lo stallo rimane e la protesta dei lavoratori continua.

Marano: "Si è aperta una porta"

“Ho incontrato i lavoratori, il direttore e il commissario” – spiega la deputata Marano a CataniaToday-. “Il primo step fondamentale che chiedono i lavoratori è l’approvazione delle graduatorie definitive che consenta la partenza per il turnover. Per quanto riguarda i fondi questo è un discorso che bisogna fare in finanziaria perché il capitolo che riguarda applicazione dell’articolo 60 prevede una disponibilità di un milione e mezzo. Spingerò con l’assessore Scilla, che ho sentito telefonicamente poco fa, e con il dipartimento affinchè si possa partire il prima possibile e che già entro questo mese si possa fare tutto. Dopo il tavolo di oggi si è sicuramente aperta una porta e adesso cercherò di fare pressione all’assessore per fare sottoporre immediatamente la questione nelle sedi opportune”.

Lavoratori scontenti, la protesta continua

Dal tavolo di stamattina escono scontenti e insoddisfatti, ancora una volta, i lavoratori stagionali, che non hanno alcuna intenzione di fermare la protesta ma anzi rilanciano. “Consorzio e dirigenze regionali del dipartimento dell’agricoltura giocano a scarica barile – dichiara uno dei capi delegazione dei lavoratori stagionali, Antonino Barbagallo- Si continua a temporeggiare ma non capiamo le motivazioni. Sono anni che c’è sempre questo sentore di essere assunti ma poi non se ne fa mai nulla. Sono 23 anni che va avanti questa situazione e non possiamo più sopportarla. Motivo per cui siamo decisi a rimanere in presidio permanente fin quando non si sbloccherà qualcosa. Chi decide deve dare esempio di buona volontà e far partire questo turnover almeno con due persone, sarebbe per noi un segnale di apertura e che c’è la volontà politica di fare qualcosa di concreto. L’alternativa altrimenti è una soltanto, la nostra protesta si sposterà da qui a Palermo, davanti il palazzo dell’assemblea regionale siciliana".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio di bonifica, incontro tra lavoratori e dirigenti ma resta lo stallo

CataniaToday è in caricamento