Commando sequestra custode e ruba mezzi della ditta Ecoplanet

Dopo aver chiuso due dipendenti in uno sgabuzzino, i malviventi hanno portato via alcuni mezzi: cinque autocarri, un martello e una pinza idraulici e due escavatori. L'allarme è stato dato dai dipendenti

Un commando composto da dieci persone armate di coltelli ha fatto irruzione ieri sera a Catania nella sede della "Ecoplanet", azienda di contrada Cardinale che si occupa di calcestruzzo preconfezionato e movimento terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver chiuso il custode e un autista in uno sgabuzzino, i malviventi hanno portato via alcuni mezzi: cinque autocarri, un martello e una pinza idraulici e due escavatori. L'allarme è stato dato dai dipendenti che sono riusciti a liberarsi alle 4 del mattino. Indaga la squadra mobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Dopo una festa alla Playa accusa i sintomi del Coronavirus, minorenne positivo in isolamento domiciliare

  • Aeroporto, hostess con febbre: attivata la procedura di biocontenimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento