Contributi elettorali, l'eurodeputato Dino Giarrusso nei guai dopo "Report"

L'esponente del Movimento 5 Stelle: "Il finanziamento è assolutamente regolare", ma le regole interne prevedono un tetto di 3 mila euro per donazioni ricevute da uno stesso soggetto

L'eurodeputato catanese affida a una diretta Facebook i chiarimenti sui finanziamenti ricevuti in campagna elettorale e resi noti dalla trasmissione Report in cui si parla di 4.800 euro donati dalla lobbista Ezia Ferrucci, socia della Bdl lobbying srl, e di una cifra analoga erogata da Carmela Vitter, moglie di Piero di Lorenzo, titolare, amministratore delegato e presidente della Irbn di Pomezia. "Il finanziamento è assolutamente regolare – spiega Giarrusso - l’ho accettato solo dopo aver saputo che nel 2018 la stessa Ferrucci ha finanziato allo stesso modo la campagna elettorale di tutto il M5S" donando 4mila euro al Comitato elettorale per le politiche”. Sulla questione si sono attivati i probiviri del movimento per fare chiarezza. Giarrusso rischia provvedimenti disciplinari e forse anche l'aespulsione dal Movimento. Secondo le regole interne, specificate anche nel vademecum per le elezioni europee del 2019, ogni candidato del movimento 5 stelle non può accettare donazioni da parte di uno stesso soggetto complessivamente superiori a 3mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento