Controlli al casello autostradale, sequestrati oltre tre chili di marijuana

La marijuana sequestrata, probabilmente destinata al mercato della provincia messinese, avrebbe fruttato, al dettaglio, circa 30 mila euro

I finanzieri del comando provinciale di Catania hanno tratto in arresto un soggetto originario e residente a Messina, per traffico di stupefacenti e proceduto al sequestro di 3,480 chili di marijuana. Fondamentale si è rivelata la scelta di intensificare il controllo di quei territori che, a Catania, più si prestano alla realizzazione di traffici illeciti, luoghi, quali la stazione ferroviaria, l’aeroporto e il casello autostradale di San Gregorio, che hanno già visto intervenire ripetutamente le Fiamme Gialle.

Così, i militari del nucleo di polizia tributaria, all’altezza del casello autostradale di San Gregorio, hanno fermato e sottoposto a controllo una Fiat Uno con a bordo una persona, identificata in Gianfranco Mento, che, sin da subito, ha palesato evidenti segni di nervosismo.

E' iniziata un’ispezione dell’autovettura che ha consentito di rinvenire all’interno del bagagliaio una busta di plastica di colore nero con sei contenitori in cellophane dove sono stati occultati oltre 3 chilogrammi di marijuana. Così scoperto il soggetto messinese, su disposizione della locale Autorità Giudiziaria, è stato tratto in arresto.

L'uomo risulta già noto alle forze di polizia presentando precedenti specifici in materia di stupefacenti. La marijuana sequestrata, probabilmente destinata al mercato della provincia messinese, avrebbe fruttato, al dettaglio, circa 30.000 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento