Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, i controlli "anti assembramenti" della polizia

Sono stati disposti specifici servizi interforze secondo le indicazioni emerse dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica

In vista del fine settimana aumenteranno i controlli interforze secondo le indicazioni del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e che danno anche attuazione all’ordinanza sindacale che ordina il divieto di permanenza e stazionamento nei giorni di venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 maggio dalle ore 18 alle ore 05 nelle principali aree di ritrovo. 

Verranno monitorate, in particolare, le aree di piazza Sciuti, piazza Vincenzo Bellini, via Teatro Massimo, piazza Currò, via Gemmellaro, piazza Santa
Filomena, piazza Scammacca e via Pulvirenti dove è maggiore il “rischio” di assembramenti, soprattutto da parte di giovani che sono soliti ritrovarsi e stazionare nelle ore notturne. I controlli, diretti a verificare la presenza di eventuali assembramenti e ad accertare la sussistenza di comprovate motivazioni che giustificano la permanenza di persone oltre le ore 22, saranno effettuati da personale della Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Locale e dell’Esercito. Inoltre vi sarà la divisione Amministrativa e Sociale della questura di Catania che già nella giornata di ieri ha controllato diversi esercizi commerciali e ha sanzionato un chiosco per un totale di  400 euro disponendo anche la chiusura per 5 giorni, poiché vendeva con asporto oltre le ore 22.

Gli uomini delle volanti invece, sempre nella serata di ieri hanno riscontrato la presenza di diversi e corposi assembramenti, alcuni anche di circa un centinaio di persone, nelle vie e piazze del centro, in particolare nei pressi dei chioschi e rivendita di alimenti; il tempestivo intervento del personale operante ha consentito di disciogliere i gruppi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, i controlli "anti assembramenti" della polizia

CataniaToday è in caricamento