menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli anti Covid, oltre 23mila euro di multe nel fine settimana

La polizia municipale ha effettuato 194 verifiche sulle attività commerciali: 5 gli esercizi sanzionati e chiusi per il mancato rispetto delle normative di contenimento della pandemia

Un altro servizio straordinario di controllo del territorio nel fine settimana è stato disposto dal comandante della polizia municipale Stefano Sorbino, in esecuzione degli indirizzi impartiti dall'amministrazione, per garantire l'osservanza delle normative commerciali e delle stringenti disposizioni antiCovid-19, elevando sanzioni per i trasgressori che ammontano complessivamente a 23.548 euro. 

Sono state 194 le verifiche effettuate sulle attività commerciali, cinque gli esercizi  sanzionati e chiusi per il mancato rispetto delle normative di contenimento della pandemia. In particolare, nella giornata di venerdì due attività di articoli di pelletteria di via Caronda sono state trovate aperte in violazione della normativa anti-Covid e sanzionati con un verbale amministrativo di 400 euro e la chiusura provvisoria per cinque giorni. Stesse sanzioni per un chiosco in piazzale Candido Cannavò, che non aveva rispettato l’orario di chiusura delle 18, e per un'associazione culturale in via Tezzano, che svolgeva la propria attività malgrado il divieto imposto dalla zona rossa. Sempre venerdì, nell'ambito dei controlli relativi ai divieti di spostamento tra comuni in zona rossa,  un automobilista è stato sanzionato in piazza Stesicoro, con un verbale di 533 euro.

Sul fronte polizia commerciale, controlli di routine in via Armando Diaz hanno determinato sanzioni per  quattro operatori ambulanti di prodotti ortofrutticoli che ponevano in vendita la loro merce privi dei requisiti professionali richiesti e delle autorizzazioni amministrative sia alla vendita sia all’occupazione di suolo pubblico. 15.116 euro l'importo complessivo delle multe verbalizzate, con sequestro di tutta la merce esposta che è stata devoluta in beneficenza.  Due dei quattro ambulanti, inoltre, sono stati sanzionati anche per violazione della normativa anti Covid-19, perché provenienti da altri Comuni. 

Nella giornata di sabato, la polizia municipale ha eseguito la chiusura in via definitiva del pub “Sabor Latino”, più volte sottoposto a chiusura provvisoria per violazione delle norme anti Covid,  in esecuzione del provvedimento di revoca della Scia per mancanza di requisiti morali del titolare. Nel corso inoltre di controlli in via Etnea, effettuati congiuntamente alla Polizia di Stato, sono stati sanzionati con  multe di  400 euro dieci partecipanti a  una manifestazione non autorizzata (nove perché sprovvisti di mascherina protettiva e uno perché residente in altro comune). I trasgressori sono stati anche identificati dalla Questura per eventuali ulteriori violazioni commesse. 
Nella giornata di domenica, un verbale di 533 euro è stato elevato a un automobilista, in piazza della Repubblica, nel corso del  servizio svolto per verificare il rispetto dei divieti di spostamento tra comuni. Sanzioni anche, per  1.032 euro, nei confronti del titolare di un Bed & Breakfast per non aver ottemperato alla richiesta di integrazione documentale della Scia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Spostamenti tra Regioni - Cos'è e come ottenere il 'certificato verde'

Salute

Ospedale Garibaldi Nesima, nuovi microscopi per l'oftalmologia

Sicurezza

Pulizie di casa - Proprietà e benefici dell'aceto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento