Controlli in due autonoleggi: operai a lavoro per un pacco di sigarette

Un dipendente ha dichiarato di non avere una retribuzione fissa, accontentandosi anche di un pacchetto di sigarette e qualche spicciolo

Un autonoleggio di via Vittorio Emanuele aveva assunto due lavoratori in nero, impiegati per otto ore al giorno, per sei giorni a settimana e dietro una retribuzione pari a euro 100 euro, quindi 1 e 50 centesimi circa l’ora. L’altro dipendente ha dichiarato di non avere una retribuzione fissa, accontentandosi anche di un pacchetto di sigarette e qualche spicciolo.

A lavoro per un pacco di sigarette

La responsabile è stata denunciata per sfruttamento dello stato di bisogno del lavoratore. Inoltre, sono state accertate: presenza di cartellonistica pubblicitaria non autorizzata, la mancanza di spogliatoi e armadietti per il personale dipendente, la presenza di un solo estintore scaduto nel 2004 e mai revisionato. Rilevato un ambiente insalubre, sporco, con muffa e in pessime condizioni igienico sanitarie. Ancora, in un cortiletto di pertinenza dell’autonoleggio in questione è stata rinvenuta un’elevata quantità di materiale ferroso, batterie usate con acido interno, parti meccaniche e di carrozzeria di autovettura non ancora bonificate quindi impregnate di olii e grassi e, infine, vasche in eternit con presenza di pezzi frantumati. Il marito della titolare è stato indagato per gestione e raccolta di rifiuti speciali, sequestrati penalmente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un secondo autonoleggio controllato

A seguire, è stato controllato un secondo autonoleggio in via Luigi Sturzo e, anche in questo caso, sono state riscontrate violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro ed informati ispettorato del lavoro, Inps e gli uffici del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento