rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
illegalità

Controlli alla circolazione stradale ed alle attività commerciali: 11 denunce e multe salate

In uno stabile di via Terreforti 4 persone usufruivano dell'energia elettrica a contatore fermo, con un danno stimato di circa 80 mila euro

I carabinieri della compagnia di Fontanarossa, del 12esimo reggimento Sicilia e in collaborazione con il personale dello Spresal della polizia locale di Catania e dell’E- Distribuzione, sono stati impegnati in un servizio a largo raggio di contrasto all’illegalità diffusa e di verifica del rispetto delle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro nelle attività commerciali.

Le verifiche alle attività commerciali

Le verifiche hanno riguardato diverse attività commerciali tra cui, un’officina di via Zia Lisa. Il titolare, un 60enne catanese, è stato denunciato per violazione delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. L’uomo è stato anche sanzionato amministrativamente per un importo di 23.500 euro per violazioni accertate dai militari relative all’assenza dello spogliatoio, alla presenza di estintori non revisionati e di attrezzature da lavoro non conformi. All’interno dell’officina è stata riscontrata la presenza anche di 6 lavoratori in nero: è scattata una maxi sanzione di 10.800 euro. L'ispezione effettuata presso una carrozzeria nella stessa strada ha consentito ai carabinieri di denunciare il titolare, un 70enne catanese, per violazione delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro e delle norme in materia ambientale. E' stata riscontrata all’interno dell’attività l’assenza dello spogliatoio e degli estintori, con ammenda di 16.500 euro. I militari hanno anche sottoposto a sequestro un’area esterna adibita a deposito incontrollato di rifiuti speciali (eternit, parti meccaniche e carrozzeria di veicoli), nonché al sequestro di attrezzature e vernici. L’attività commerciale è stata temporaneamente chiusa per mancanza della scia, con applicazione di una sanzione amministrativa di 5.164 euro. Il titolare di un’altra officina meccanica, un 46enne catanese, è stato denunciato per violazione delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. La sua attività commerciale, ubicata in una traversa della Stradale San Giorgio, è stata chiusa temporaneamente per mancanza della scia, con applicazione di una sanzione amministrativa di 5.164 euro, oltre al sequestro di tutte le attrezzature presenti.

I controlli stradali e di E-Distribuzione

Le verifiche effettuate con il personale di E- Distribuzione si sono concluse con la denuncia per furto aggravato di barbiere 46enne catanese, la cui bottega si trova a Zia Lisa. E' stato accertato che l’attività commerciale aveva un allaccio abusivo diretto alla rete elettrica, con un danno stimato per la società di distribuzione di circa 16 mila euro. I controlli effettuati presso uno stabile di via Terreforti hanno portato alla denuncia di 4 persone, accusate di furto aggravato. Usufruivano dell'energia elettrica a contatore fermo, con un danno stimato di circa 80 mila euro complessivi (circa 20.000 euro per ogni utenza). I controlli alla circolazione stradale hanno consentito ai carabinieri di identificare una quarantina di persone e di sottoporre a verifica una trentina di veicoli, con la contestazione di una quindicina di violazioni al codice della strada, l’elevazione di sanzioni amministrative per un importo di oltre 15.000 euro, il sequestro di 6 veicoli ed il ritiro di 3 documenti di circolazione. È scattata la denuncia per guida senza patente per 3 persone, recidive, ed il sequestro amministrativo ai fini della confisca dei rispettivi veicoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli alla circolazione stradale ed alle attività commerciali: 11 denunce e multe salate

CataniaToday è in caricamento