Controlli dei carabinieri a Giarre, multe per duemila euro e denunce

I controlli si sono concentrati negli orari notturni ed hanno interessato la fascia giarrese

I carabinieri di Giarre hanno svolto un servizio di controllo del territorio di competenza, finalizzato al contrasto dei reati contro la persona ed il patrimonio nel giorno di Ferragosto, prevalentemente in orario notturno. Un pregiudicato 27enne di Calatabiano ò stato denunciato per violazione delle prescrizioni inerenti la sorveglianza speciale a cui era sottoposto. L’uomo è stato trovato in possesso di 2 grammi di marijuana. Due cittadini extracomunitari residenti a Calatabiano sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché trovati in possesso di 31 grammi di marijuana e 420 euro.

Un 34enne di Fiumefreddo è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di un bilancino di precisione. Una donna 44enne di Fiumefreddo di Sicilia è stata denunciata per sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro. Altri 6 ragazzi sono stati segnalati per possesso di sostanze stupefacenti. Nel complesso venivano controllate 70 persone, 30 veicoli, eseguite numerose perquisizioni personali e domiciliari e elevate violazioni al codice della strada per un valore complessivo di duemila euro circa, principalmente per circolazione senza copertura assicurativa, omessa revisione, mancato uso delle cinture di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento