Controlli in centro, fermate 15 prostitute dell'Est e 2 spacciatori di marijuana

Ancora controlli anti prostituzione tra le "vie del sesso" catanesi. Ieri sera sono state identificate 15 straniere, di cui 13 di nazionalità rumena e 2 di nazionalità bulgara

Ancora controlli anti prostituzione tra le "vie del sesso" catanesi. Ieri sera sono state identificate 15 straniere, di cui 13 di nazionalità rumena e 2 di nazionalità bulgara, trovate intente ad esercitare la loro attività in viale Africa. Dopo essere state bloccate, sono state accompagnate presso i locali della Questura e trattenute in attesa degli accertamenti da parte dell'Ufficio immigrazione.

Nel corso della perlustrazione delle vie nelle vicinanza di piazza Vincenzo Bellini, denunciati in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente due stranieri, entrambi provenienti dal Cara di Mineo e in possesso di permesso di soggiorno per "Asilo Politico".

I due sono stati notati mentre sostavano all’angolo di via Perrotta, presidiando letteralmente il crocevia dove fermavano i giovani frequentatori della piazza ai quali proponevano l’acquisto di marijuana.

Sottoposti a controllo con l’ausilio del cane antidroga “Jagus”, sono stati rinvenuti 7 involucri in plastica trasparente di marijuana nascosti nei muri di via Sant’Orsola e un involucro contenente altre dosi di marijuana nascoste sotto il cassonetto dei rifiuti di via Perrotta, per un totale complessivo di circa 37 grammi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento