Controlli della polizia a Librino, droga nascosta tra i tubi del gas

Passati a setaccio due condomini di viale Nitta e San Teodoro

Ieri, la polizia ha effettuato una perlustrazione dello spazio condominiale di viale San Teodoro 7, dove storicamente viene svolta una assidua e frequente attività di spaccio. In particolare, durante detto controllo, nel vano adibito al passaggio dei tubi del gas di città posti di fronte all’ingresso della palazzina, è stata rinvenuta ben occultata fra i tubi di colore giallo, una busta trasparente con all’interno 12 involucri in cellophane termosaldati, contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina.

Sempre nella medesima giornata, nel corso di pianificati controlli relativi alle persone detenute agli arresti domiciliari, si è proceduto ad ispezionare le parti comuni dello stabile di viale Nitta 12. Qui, ben occultata nel tubo / attacco della pompa antincendio dei vigili del fuoco, sono state rinvenute 6 dosi di cocaina mentre, nella ringhiera di accesso alla palazzina, ed in particolare nello scatolato metallico costituente i paletti della stessa, sono stati rinvenuti, artatamente celati 7 proiettili cal. 7,65. Ulteriori 23 proiettili del medesimo calibro sono stati recuperati all’interno di una cantina, aperta e priva di numerazione, opportunamente occultati nei blocchetti di cemento forati, utilizzati per innalzare un muro abusivo. Ancora, all’interno di un’ulteriore cantina, sono state ritrovate targhe riconducibili a 4 autovetture, riguardo le quali sono in corso ulteriori accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Singolare è la circostanza che, il luogo del rinvenimento dei proiettili, una cantina abusiva realizzata tirando su muri di mattoni forati fra pilastri di cemento armato, già nel passato era stata utilizzata per occultare droga e munizioni, oggetto di recente sequestro operato sempre dagli uomini del predetto Commissariato “Librino”. Infine, sono state 13 le persone denunciate in stato di libertà per furto aggravato di energia elettrica tramite allaccio abusivo alla rete principale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento