Controlli della polizia a San Giorgio e al viale Mario Rapisardi: due arresti per spaccio e furto

Sono finiti in manette Alfio Signorelli, incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso e un minore per furto aggravato

Durante un controllo delle volanti nel rione "San Giorgio", lo scorso 19 gennaio, è finito in manette Alfio Signorelli, incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. 

In particolare in via Cesare Cellini, veniva notata dalle volanti la presenza di un uomo che con fare sospetto stazionava davanti ad un garage. Insospettitisi di tale presenza, gli agenti decidevano di sottoporre l'uomo a controllo che però accortosi della possibilità di essere sottoposto ad accertamenti, celermente entrava all’interno del garage chiudendone la porta nel tentativo di nascondersi e far perdere le propri tracce.

Gli agenti notavano poi un altro uomo in vestaglia che riapriva la porta del garage ma alla vista degli operatori di polizia richiudeva velocemente.

Gli agenti hanno così accertato che il soggetto in vestaglia usciva da un portone di un’abitazione attigua al vano garage tentando la fuga e disfacendosi di un barattolo di vetro gettandolo sotto un’autovettura.

Signorelli è stato così bloccato dagli agenti che recuperavano e sequestravano il barattolo contenente 3 involucri termosaldati di “cocaina” del peso complessivo di gr. 24 mentre nella tasca del pantalone veniva rinvenuta la somma di 210,00 euro, sicuro provento dell’attività di spaccio. A seguito di perquisizione domiciliare è stata rinvenuta e sequestrata inoltre all’interno del garage una bilancia di precisione utilizzata per la pesatura della sostanza stupefacente ed altro materiale utile per il confezionamento. 

Signorelli è stato tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio in concorso e, su disposizione del P.M. di turno, condotto presso la Casa Circondariale di Piazza Lanza in attesa dell’udienza di convalida.

Nella stessa serata, è stato arrestato il minore P. S. A. (classe ‘99) per furto aggravato in concorso e resistenza a Pubblico Ufficiale, colto nell’atto di rubare con un complice un motociclo Honda SH. In particolare, l’equipaggio di volante transitando in viale Mario Rapisardi notava due scooter condotti da due soggetti ed uno dei due conducenti con il piede spingeva l’altro scooter. Insospettitisi di tale condotta gli agenti si avvicinavano ma questi alla loro vista iniziavano una rocambolesca fuga lungo il viale Mario Rapisardi e vie limitrofe mettendo in serio pericolo gli utenti della strada. Intuita la sicura consumazione del reato di furto del ciclomotore, gli operatori di polizia si ponevano all’inseguimento degli stessi; uno dei due malviventi nell’inseguimento riusciva a far perdere le proprie tracce mentre il secondo soggetto terminava la propria fuga in via Ammiraglio Caracciolo in quanto, dopo aver perso il controllo e caduto in terra, veniva raggiunto e bloccato dagli agenti. Nell’atto in cui veniva bloccato il giovane poneva energica resistenza al fine di guadagnarsi la libertà, scagliando calci e pugni all’indirizzo degli agenti ma veniva prontamente immobilizzato.  Veniva recuperato il ciclomotore provento di furto e, dopo le incombenze di rito, riconsegnato al legittimo proprietario. 
Alla luce di quanto sopra, il minore veniva tratto in arresto per il reato di furto aggravato in concorso e resistenza a Pubblico Ufficiale e, su disposizione del P.M. di turno presso il Tribunale dei Minorenni, associato presso il Centro di Prima accoglienza per Minori sito in via Franchetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento