Controlli della polizia, donna di 86 anni deteneva armi senza avere i requisiti

Controlli mirati a verificare il rispetto delle norme sulla circolazione e detenzione delle armi in zona Picanello e Barriera-Canalicchio

Nei giorni scorsi, personale del commissariato Borgo-Ognina ha effettuato controlli straordinari mirati a verificare il rispetto delle norme sulla circolazione e detenzione delle armi in zona Picanello e Barriera-Canalicchio e la documentazione attestante il possesso dei requisiti psico-fisici da parte dei detentori.

A tal riguardo è stato indagato in stato di libertà tale F.C. per aver trasportato senza autorizzazione una pistola Beretta calibro 7.65 e relativo munizionamento in un luogo diverso rispetto a quello comunicato alla Polizia di Stato; ciò posto l’arma e le munizioni sono state sequestrate.

E' stata anche eseguita perquisizione domiciliare presso l’abitazione di C.F. dove, effettivamente, all’interno dell’appartamento, nello specifico in un vano nascosto soppalcato, sono stati rinvenuti 2 fucili da caccia che sono stati posti sotto sequestro penale; per tale ragione C.F. è stato indagato in stato di libertà per il reato di detenzione illegali di armi.

Altresì, a seguito di rinvenimento armi (3 fucili e 1 pistola) e relativo munizionamento all’interno di 2 abitazioni, 2 soggetti hanno richiesto l’immediato intervento dell’Autorità di P.S. al fine del ritiro delle stesse per la successiva rottamazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, a seguito di ulteriore controllo, è stato accertato che una donna di 86 anni deteneva armi (una rivoltella e un fucile) senza essere in possesso del certificato medico attestante i requisiti psico-fisici e, ulteriore fatto di rilievo, che detta donna ha difficoltà a deambulare e quindi ad esercitare i doveri legati alla custodia delle citate armi detenute, tra l’altro, presso un’abitazione diversa rispetto a quella dove abita. Le armi, alla luce di quanto esposto, sono state immediatamente ritirate e messe a disposizione dell’Autorità di P.S.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Coronavirus, in Sicilia tre nuovi casi: +1 nella provincia etnea

  • Sequestrate 15mila bombole di gpl pericolose a una coppia di catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento