Controlli della polizia per officine meccaniche, elettrauto e carrozzerie

È stata anche elevata una sanzione per euro 118,30 a carico di un bar di via Torino per abusiva occupazione del suolo pubblico con conseguente sequestro di tavoli, sedie e vasi contenenti piante

Controlli della polizia per la attività commerciali dei quartieri Borgo-Ognina, Canalicchio e Barriera. I controlli sono stati estesi anche a diverse officine meccaniche, elettrauto e carrozzerie.

L’autocarrozzeria di P.D., in via Pietro Novelli è risultata in regola sia con le autorizzazioni comunali, sia con le prescrizioni relative ai rifiuti speciali. A seguire, sono state controllate l’autofficina di U.D. in via Pietro Novelli, l’autofficina di M.S. in via Pietro Novelli, l’elettrauto di P.C. sito in via del Bosco e l’autofficina di G.F. in via Antonio Cecchi, tutti contravvenzionati con la sanzione di euro 1.032 per la mancata presentazione della Scia. È stata elevata sanzione per euro 118,30 a carico di un bar di via Torino per abusiva occupazione del suolo pubblico con conseguente sequestro di tavoli, sedie e vasi contenenti piante. Infine, è stato controllato un autolavaggio in via Marco Polo, risultante perfettamente a norma con le prescrizioni relative alle autorizzazioni comunali ed ambientali.

Nel tardo pomeriggio di ieri i controlli si sono spostati nel quartiere di San Cristoforo ha controllato una panineria di via Di Giacomo. Nel corso della loro attività, gli agenti hanno notato uno strano oggetto posto sopra il contatore Enel e hanno deciso di fare intervenire sul posto personale tecnico. All'esito dell'accertamento, l'oggetto si è rivelato essere un magnete che consentiva l'alterazione della lettura del contatore, con una riduzione dei valori del 93% circa. Sulla scorta di tali evidenze, il titolare dell'esercizio S.S. di anni 33 è stato deferito alla competente Autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento