Controlli della polizia su 'lavavetri', un arresto al corso Sicilia

Un nigeriano di 28 anni al momento del controllo si è rivelato particolarmente aggressivo, sferrando un pugno ad un agente facendogli saltare gli occhiali dal viso con quale ha avuto una colluttazione

Sono proseguiti nel pomeriggio a Catania i controlli, disposti dal Questore, effettuati già stamattina per la regressione del fenomeno lavavetri. Durante l'operazione effettuata da personale del commissariato Borgo Ognina, che nel pomeriggio ha interessato l'incrocio tra piazza Repubblica e corso Sicilia, sono stati identificati altri due extracomunitari.

Uno di loro, un nigeriano di 28 anni al momento del controllo si è rivelato particolarmente aggressivo, sferrando un pugno ad un agente facendogli saltare gli occhiali dal viso con quale ha avuto una colluttazione. Il poliziotto ha riportato un traumi contusivi a mano e polso con conseguenziale prognosi di sette giorni.

L'uomo ha tentato la fug , ma è stato raggiunto dopo 300 metri dagli agenti che, lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, condotto nelle camere di sicurezza in attesa della direttissima di domani. Il nigeriano è risultato aver fatto ingresso in Italia nell'aprile 2017 ed è attualmente ospite al Cara di Mineo. Per questo saraà segnalato al Prefetto per i provvedimenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento