Controlli in mare, sanzioni per pescatori amatoriali

Sono stati individuati alcuni amanti della pesca sportiva a bordo di natanti, 1 nelle acque antistanti il porto di Ognina e 2 nel porto di Catania

Nei giorni scorsi i controlli della guardia di finanza etnea, per verificare l’effettivo adempimento delle norme a tutela della salute pubblica emanate dalle autorità di governo nazionale e regionale si sono concentrati anche in mare e lungo le coste. In particolare, le pattuglie della fiamme gialle di Catania hanno attuato posti di controllo sulle strade della provincia e per mare, verificando le comprovate esigenze ed i motivi di necessità ed urgenza per i quali i cittadini hanno lasciato le proprie abitazioni. In 53 circostanze le ragioni autocertificate sono state ritenute insufficienti dai finanzieri operanti in città e in provincia e le persone sono state dunque sanzionate. Particolare attenzione si è posta sia alle attività economiche, in ragione delle ormai note disposizioni che legittimano talune categorie commerciali autorizzate a rimanere aperte, sia nei confronti dei cittadini, a cui sono richiesti ancora ulteriori sacrifici in attesa del superamento di questo periodo emergenziale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare durante i controlli in mare, una motovedetta della sezione operativa navale, sono stati individuati e sanzionati alcuni amanti della pesca sportiva a bordo di natanti, 1 nelle acque antistanti il porto di Ognina e 2 nel porto di Catania. I controlli vengono effettuati costantemente anche nei confronti di sub all’interno di insenature o nei pressi dei porticcioli al fine di verificare le autorizzazioni alla pesca. Sulla costa invece il monitoraggio è effettuato al fine di dissuadere gli appassionati della tintarella che spesso si ritrovano a San Giovanni Li Cuti o in altri luoghi della scogliera. La guardia di finanza nei prossimi giorni continuerà i servizi di controllo, aumentando il già congruo numero di propri militari presenti sul territorio e incrementando sensibilmente i controlli in mare, anche con l’ausilio degli elicotteri della sezione aerea di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento