Cronaca

Continua la lotta alle irregolarità sul lavoro, Ugl: "E' emergenza sociale"

"Ci troviamo in una situazione drammatica e - spiega l'Ugl - auspichiamo e sollecitiamo un pronto intervento da parte della politica"

"Le numerose irregolarità scoperte dalla polizia durante i recenti controlli sono per lo più ascrivibili al crescente stato di malessere dovuto dalla disoccupazione, che costringe i lavoratori anche qualificati ad accettare qualsiasi condizione pur di lavorare". Lo dichiara il segretario generale territoriale della Ugl etnea, Giovanni Musumeci.

"Bisogna togliere il lavoratore dalle maglie della mancanza di occupazione e dalla disperazione - prosegue la Musumeci - sia con lo strumento delle azioni di contrasto nei confronti degli imprenditori che non rispettano le regole, che attraverso l’ulteriore potenziamento delle iniziative governative concrete, utili a favorire un progressivo incremento dei posti di lavoro che tengano conto della dignità e dei diritti di tutti i lavoratori".

"Ci troviamo in una situazione drammatica e - conclude l'Ugl - auspichiamo e sollecitiamo un pronto intervento da parte della politica ad ogni livello, che non può più fare finta di nulla, perché ad esempio non è possibile tollerare che gli organici degli ispettori del lavoro siano ridotti all’osso, quando invece debbano essere valorizzati per combattere la piaga dello sfruttamento del lavoratore”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua la lotta alle irregolarità sul lavoro, Ugl: "E' emergenza sociale"

CataniaToday è in caricamento