rotate-mobile
lavoro nero

Controlli nelle aziende agricole impegnate nella raccolta agrumi, tre su quattro in regola: una denuncia

I carabinieri di Paternò hanno effettuato una serie di verifiche, accertando solo una violazione inerente gli obblighi del datore di lavoro: due dipendenti erano privi di visita medica

I carabinieri della stazione di Paternò, in collaborazione con i colleghi del nucleo ispettorato del lavoro di Catania, hanno effettuato una serie di controlli per contrastare il caporalato nelle aree interessate alla raccolta di agrumi, nel quadro delle attività già predisposte dal comando provinciale in linea con le direttive strategiche della Prefettura. Dopo aver proceduto ad una ispezione presso una ditta paternese posta in contrada Gerbini, i carabinieri hanno denunciato all’autorità giudiziaria la titolare dell’impresa, una 39enne di Biancavilla, per violazioni inerenti gli obblighi del datore di lavoro, poiché aveva omesso di inviare a visita medica preventiva due lavoratori dipendenti. Altri controlli, effettuati presso tre ditte operanti nel settore della raccolta degli agrumi, hanno consentito di riscontrare la regolare assunzione di tutti i lavoratori presenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nelle aziende agricole impegnate nella raccolta agrumi, tre su quattro in regola: una denuncia

CataniaToday è in caricamento