rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Librino

Controlli a Librino, spacciatore 19enne arrestato per la seconda volta in pochi giorni

Durante lo stesso servizio di controllo, che ha interessato viale Nitta e viale Grimaldi, sono stati scoperti tre allacci abusivi alla rete Enel ed accertato un nuovo caso di evasione dagli arresti domiciliari

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Catania Fontanarossa, con il supporto dei colleghi del 12esimo reggimento “Sicilia” e del nucleo cinofili di nicolosi hanno, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 19enne catanese, denunciando in stato di libertà anche un 68enne catanese pregiudicato, responsabile di evasione. Entrambi erano già stati colpiti da analoghi provvedimenti negli scorsi giorni, in circostanze del tutto analoghe.

I militari dell’Arma si sono recati in viale Nitta, a Librino, per effettuare un appostamento. Dalla loro postazione hanno potuto osservare i movimenti del 19enne, già arrestato qualche giorno fa per reati connessi agli stupefacenti, che stava nuovamente spacciando. I carabinieri lo hanno trovato nell’androne dello stesso palazzo, seduto sempre nello stesso banchetto nel sottoscala, intento a confezionare delle dosi di droga. Il giovane è stato quindi nuovamente bloccato e trovato in possesso di 2 involucri in plastica contenenti complessivamente 11,5 grammi di crack, una busta con all’interno 40 grammi di marijuana ed altre 3 dosi sfuse di marijuana, un bilancino elettronico di precisione, materiale per il confezionamento e un foglio manoscritto con le quantità di sostanza stupefacente prese "in carico".Il giovane, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, dove tuttora permane, come disposto all’esito dell’udienza di convalida.

Nell’ambito dello stesso servizio, i carabinieri hanno nuovamente denunciato per evasione un 68enne, pregiudicato catanese, anche lui denunciato solo qualche giorno fa dai carabinieri per lo stesso reato, durante le fasi dell’arresto del pusher. Anche in questa circostanza, l'uomo è stato sorpreso mentre si trovava davanti al palazzo, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Sempre nello stesso contesto, i tecnici di E-Distribuzione hanno sottoposto a verifica le abitazioni di alcuni utenti di viale Grimaldi, accertando per tre catanesi, un 29enne, un 36enne e una 53enne, la manomissione del contatore dell’energia elettrica attraverso l’allaccio abusivo diretto alla rete pubblica. Nei loro confronti è scattata la denuncia per furto aggravato di energia elettrica, con un danno stimato per la società distributrice di circa 45 mila euro (circa 15.000 per ciascuna utenza).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a Librino, spacciatore 19enne arrestato per la seconda volta in pochi giorni

CataniaToday è in caricamento