Controlli nei locali, chiuso panificio con cucina sporca e infestata da blatte

Si tratta del panificio"La Michetta", che è stato chiuso. Denunciato il titolare del ristorante "Il Borgo di Federico" per furto di energia elettrica

La polizia di Catania continua ad ispezionare senza sosta le attività commerciali. E' toccato ieri al panificio "La Michetta" di via Vitaliano Brancati. Il titolare è stato denunciato per carenze igienico sanitarie rilevate nel locale dagli ispettori, che hanno trovato blatte all’interno del laboratorio. E' stato contestato anche il reato di frode in commercio per la vendita di prodotto congelato spacciato per fresco (cornetti, impasto per biscotti, sfoglie) ed è scattata la chiusura sino al ripristino dei requisiti igienico sanitari necessari.

Ulteriori contestazioni di natura amministrativa sono scattate perchè il panificio faceva anche da salumeria, gastronomia e gelateria. Come se non bastasse il titolare è stato anche indagato per furto di energia elettrica. Mancavano le autorizzazioni previste per l’esercizio dell’attività di somministrazione alimenti ed occupava abusivamente il suolo pubblico.

Inoltre, è stato denunciato in stato di libertà il titolare di una carrozzeria di via Passo di Aci perchè non possedeva l’autorizzazione per l’immissione dei fumi nocivi nell’atmosfera e si è provveduto al sequestro preventivo di una parte dell’attrezzatura.

Sequestrato anche un autolavaggio il cui titolare è stato indagato in stato di libertà per mancanza di autorizzazione per lo scarico dei fanghi sporchi nel sottosuolo che, come noto, sono altamente nocivi per l’ambiente e per la salute pubblica.

Ulteriore furto di energia elettrica è stato riscontrato all’interno del ristorante il “Borgo di Federico”, in piazza Federico di Svevia, dove il titolare aveva riposto sopra il contatore una grossa calamita. Si precisa che il controllo non è stato esteso all’attività commerciale, ma solo al contatore dell’Enel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento