Controlli sul lungomare dei ciclopi, trovate numerose irregolarità in un lido

Il gestore del locale è stato denunciato ed il lido balneare è stato controllato anche sotto il profilo amministrativo e igienico sanitario

La polizia ha controllato uno stabilimento balneare sul lungomare Ciclopi i cui gestori, già dai primi giorni del mese di luglio, hanno organizzato diverse serate danzanti, creando notevole disturbo alla quiete pubblica, problemi alla viabilità e all’incolumità pubblica. Fatto grave è che gli eventi si sono tenuti senza la prevista autorizzazione amministrativa e in assenza del collaudo da parte della commissione di vigilanza. Il gestore del locale è stato denunciato ed il lido balneare è stato controllato anche sotto il profilo amministrativo e igienico sanitario. Sono state riscontrate molte violazioni e criticità.

In particolare, è emersa la mancata implementazione delle schede haccp, ovvero l’omissione di aggiornamento delle schede relative alle temperature dei frigoriferi e alle sanificazioni. Inoltre, all’interno di un frigorifero sono stati rinvenuti alimenti privi di tracciabilità ed è scattata una multa di 3.500 euro. Riscontrate poi numerose violazioni in materia di sicurezza e prevenzione negli ambienti di lavoro, tra cui fili elettrici in stato di abbandono, la mancanza di spogliatoio per i dipendenti, il cattivo stato di igiene nel locale di infermeria e nei luoghi di somministrazione bevande.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, sono stati sentiti i 7 dipendenti presenti al momento del controllo e, anche in questo caso, sono emerse numerose criticità. Uno di loro ha riferito di lavorare 10 ore al giorno per un importo pari a 35 euro (quindi 3,50 euro l’ora), contrariamente a quanto riportato dal contratto di lavoro, altri hanno affermato di essere lavoratori in nero e altri ancora non sono stati in grado di esibire il proprio contratto di lavoro. Di quanto accertato sarà interessato il competente Ispettorato del Lavoro per gli specifici e ulteriori adempimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento