Controlli a tappeto nella movida catanese: tra risse, parcheggiatori e paninari irregolari

Le unità cinofile antidroga, le Motovolanti, il Camper in piazza Bellini e, ancora le Squadre della Polizia Scientifica, insieme alle pattuglie della Polizia Locale, hanno effettuato durante lo scorso fine settimana un controllo a tappeto in centro storico

Le unità cinofile antidroga, le Motovolanti, il Camper in piazza Bellini e, ancora le Squadre della Polizia Scientifica, insieme alle pattuglie della Polizia Locale, hanno effettuato durante lo scorso fine settimana un controllo a tappeto in centro storico. La sola presenza massiccia delle forze dell'ordine ha fatto precipitosamente abbandonare il posto ad alcune persone, tra cui molti stranieri, che sono soliti stazionare in piaza Teatro Massimo, non sempre con intenzioni lecite.

Il risultato è di centinaia di persone e vetture controllate, 6 contravvenzioni elevate per violazioni del Codice della strada (due per mancanza di assicurazione!), numerosi interventi per lite e, in particolare, uno per una rissa scoppiata, intorno alle 2 del mattino, in piazza San Placido dove, all’arrivo delle Volanti, i contendenti si erano già allontanati.

Sono iniziati inoltre i controlli per contrastare la vendita di alcoolici ai minori: in tal caso non sono state rilevate violazioni. Il tutto è stato diretto sul campo da un funzionario di polizia insieme alla pattuglia “Squalo”, la speciale volante con compiti di coordinamento.

E' stato bloccato anche un cubano ventenne irregolare, responsabile di aver aggredito un passante colpendolo con un violento pugno in pieno volto in piazza Duomo, riducendolo in una maschera di sangue. L’aggredito, trasportato al pronto soccorso da un’ambulanza del 118, non ha subito lesioni gravi e se l’è cavata con 7 giorni di prognosi. Sempre in centro storico, questa volta in piazza Spirito Santo, nelle prime ore del pomeriggio dello scorso sabato è stato denunciato in stato di libertà per tentata estorsione il rumeno L. G. che, con fare violento, voleva imporre il “solito” pizzo per il parcheggio a un cittadino che intendeva posteggiare l’auto proprio in quella piazza.

Resta alta anche l'attenzione nei confronti di alcune paninerie ambulanti, normalmente posteggiate in zona Ognina - Scogliera, passate al setaccio dalla polizia. Sono stati rilevati reati e diverse violazioni amministrative: dall’occupazione abusiva di suolo pubblico, alla mancanza di copertura assicurativa e di revisione dell’autocarro-panineria, fino alla violazione delle norme in materia di sicurezza alimentare. In totale contestate sanzioni per oltre 6000 euro e sequestrati tavoli e numerose sedie, utilizzati per “colonizzare” spazi pubblici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento