Musica alta e mancanza di autorizzazioni: blitz nei locali notturni del centro

Continuano i controlli presso i locali e gli esercizi commerciali del centro storico

Foto archivio

Continuano i controlli presso i locali e gli esercizi commerciali del centro storico. La polizia ha effettuato un'ispezione presso una discoteca, accertando che il responsabile delle bouvette vendeva ai clienti bevande analcoliche, alcoliche e superalcoliche, senza essere in possesso della specifica autorizzazione amministrativa. E' scattata quindi una multa. Nella stessa circostanza, è stato accertato che l’agenzia incaricata a svolgere i servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico aveva impiegato un buttafuori senza fornire la necessaria segnalazione agli organi di polizia. Anche in questo caso il responsabile è stato individuato e denunciato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati effettuati, inoltre, dei controlli presso altri esercizi pubblici: in via Plebiscito un commerciante è stato multato per occupazione abusiva di circa 50 metri quadri di suolo pubblico. Nella zona adiacente la via Etnea,  il titolare di un'attività commerciale è stato multato per lo stesso reato e per non aver esposto le tariffe dei prodotti in vendita. Inoltre, sono stati effettuati accertamenti fonometrici da parte del personale Arpa, che hanno messo in evidenza il superamento dei limiti previsti dalla legge in ambiente abitativo. Nella stessa zona, il titolare di un bar è stato contravvenzionato per occupazione abusiva di circa 3 metri quadri di suolo pubblico e per la mancata esposizione della tariffa dei prezzi. Sono poi stati effettuati accertamenti fonometrici da parte del personale dipendente Arpa, che hanno messo in evidenza in ambiente abitativo il superamento dei limiti previsti dalla legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Coronavirus, in Sicilia situazione stabile: scoperto un nuovo caso

Torna su
CataniaToday è in caricamento