Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Controlli della polizia anti Covid, in pizzeria 17 persone ai tavoli

Controlli e sanzioni per un bar di via Acquedotto Greco e per una pizzeria in via San Nicolò al Borgo. Il Questore Della Cioppa sta valutando ulteriori e più gravi provvedimenti

Continuano i controlli della polizia per la verifica del rispetto delle norme anti-pandemia. Sono diversi, infatti, i comportamenti irresponsabili di alcuni cittadini ed esercenti di esercizi pubblici che contribuiscono all’aggravarsi della situazione sanitaria in Sicilia, con tutte le limitazioni che ne conseguono. È, quindi, un circolo vizioso al quale l’azione della polizia, con alla guida il Questore Mario Della Cioppa, pone un freno, utilizzando tutti gli strumenti normativi messi a disposizione del Governo e predisponendo strategie di controllo del territorio. E nella serata di ieri, gli agenti delle Volanti, insieme a personale della polizia locale-reparto Annona, sono intervenuti presso due attività commerciali, i cui titolari sono stati sanzionati per la violazione delle norme anti Covid. Il primo intervento è stato condotto presso un bar di via Acquedotto Greco, all’interno del quale si era creato un assembramento di clienti; il titolare, peraltro privo di Dpi, continuava a somministrare alimenti oltre l’orario consentito. Inoltre, con l’aiuto della polizia locale, è stata disposta la sanzione accessoria della chiusura dell’attività per 5 giorni. Successivamente, è stata controllata una pizzeria in via San Nicolò al Borgo; qui la situazione che si è presentata agli agenti era ben più grave: all’interno, infatti, sono state sorprese ben 17 persone sedute ai tavoli intente a consumare cibo, in spregio di qualsiasi misura precauzionale. Alcune di esse, in occasione di una manifestazione organizzata da un movimento di protesta contro le prescrizioni previste dalla normativa anti Covid, erano già state sanzionate per la violazione delle medesime norme. Tutti sono stati sanzionati, compreso il titolare dell’attività commerciale al quale è stata, altresì, applicata la sanzione accessoria della chiusura per giorni 5. Per tale ultima attività commerciale, attesa la pericolosità sociale dimostrata dall’aver totalmente ignorato le misure previste per il contenimento della pandemia e il pericolo di contagio generato dalla presenza di più persone all’interno del locale, il Questore Della Cioppa sta valutando ulteriori e più gravi provvedimenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli della polizia anti Covid, in pizzeria 17 persone ai tavoli

CataniaToday è in caricamento