Controlli della polizia ferroviaria: multe per oltre 6mila euro

Sono stati monitorati 14 diversi carri che trasportavano sostanze altamente nocive, esplosive ed infiammabili

La polizia ferroviaria, nei giorni scorsi ha elevato sanzioni amministrative per 6500 euro, a due società che si occupano del trasporto delle merci in ferrovia. Tra i compiti degli uomini e delle donne della Polfer, infatti, c’è anche quello dei controlli ai carri trasportanti merci pericolose, per verifìcare il rispetto della stringente normativa internazionale in materia.

Sono stati monitorati 14 diversi carri che trasportavano sostanze altamente nocive, esplosive ed infiammabili: acido solforico, elio compresso, tetracioreetilene, dodecanol e acido nitrico. In due container sono emerse irregolarità relativamente alle etichette di pericolo di manovra che devono essere apposte sui quattro lati delle singole cisterne.

Erano fortemente deteriorate ed illeggibili. Le etichette devono obbligatoriamente riportare un numero identificativo, che prescrive quali e come devono essere effettuate le manovre per evitare danneggiamenti del carico. La Polfer ha combinato due verbali, uno da 5000 e l’altro da 1500 euro. Le verifiche hanno riguardato anche tutta la documentazione di trasporto, la solidità della struttura e delle cisterne trasportanti, gli equipaggiamenti di sicurezza e l’idoneità dei macchinisti, non riscontrando, in questo caso, alcuna criticità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento