Cronaca Librino

Controlli a Librino, multato un commericiante che lasciava al sole le bottiglie d'acqua

I controlli contro l'illegalità diffusa hanno portato anche alla contestazione dell'uso personale di marijuana nei confronti di due persone ed all'arresto di una 21enne

Gli agenti del commissariato di Librino hanno effettuato dei controlli volti a contrastare l'illegalità diffusa nel quartiere. Il titolare di un esercizio commerciale è stato denunciato in stato di libertà per invasione di terreni pubblici, in quanto aveva esposto  sul marciapiede centinaia di cassette d'acqua e attrezzatura da lavoro.

Tanto che, di fatto, lo spazio pubblico occupato abusivamente non era fruibile ai pedoni. Peraltro, l'acqua contenuta nelle bottiglie di plastica era esposta al sole cocente, non avendo nessuna copertura a protezione, cosa che può risultare nociva per la salute pubblica.

In viale Grimaldi, a due persone è stata contestata la violazione amministrativa per uso personale di marijuana e, ad uno di essi, il conducente del veicolo a bordo del quale sono stati fermati i due, è stata ritirata la patente di guida e si è anche proceduto al sequestro amministrativo della droga. Contestata anche la normativa anti-covid poiché non facevano uso dei dispositivi di protezione. Nei giorni scorsi, poi, una donna di 21 anni è stata sottoposta all'ordine di custodia cautelare in carcere per aggravamento pena: ciò in quanto, pur essendo sottoposta agli arresti domiciliari, è stata più volte denunciata in stato di libertà per i reati di evasione e di maltrattamenti contro familiari e conviventi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a Librino, multato un commericiante che lasciava al sole le bottiglie d'acqua

CataniaToday è in caricamento