menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli in piazza Europa, fermati due pregiudicati per uso di droga

Durante i controlli, uno dei due, inizialmente, si è rifiutato di fornire i documenti d’identità e ha insultato gli agenti

Continuano incessanti i controlli del personale del Commissariato Borgo-Ognina, che ha effettuato servizi straordinari del territorio volti a contrastare la criminalità diffusa. Sempre in piazza Europa, sono stati fermati due soggetti pluripregiudicati, residenti a Librino, intenti a consumare una dose di droga e permanere di fronte l’ingresso di un palazzo senza giustificato motivo e con fare sospetto. A seguito di immediato accertamento, uno di questi è stato trovato in possesso di diverse dosi di sostanza stupefacente e l’altro in possesso di un’arma bianca (un coltello) senza giustificato motivo.

Durante i controlli, uno dei due, inizialmente, si è rifiutato di fornire i documenti d’identità e ha oltraggiato ripetutamente i poliziotti perché non voleva che gli venisse sequestrata la droga e, con fare arrogante ha anche chiesto ripetute volte di non procedere al sequestro della droga o, in alternativa, lasciargli qualche dose.  Alla risposta negativa da parte degli agenti, l’uomo ha continuato ad inveire sollecitando la conclusione del controllo perché avrebbe dovuto recarsi dagli spacciatori per comprarla nuovamente precisando, in ultimo, che lui “..viene dal viale Castagnola..” ed è indifferente a questi tipi di controlli. Pertanto, B.R. è stato indagato in stato di libertà per porto abusivo del coltello, mentre B.S. per i reati di rifiuto di fornire le proprie generalità, oltraggio a pubblico ufficiale e istigazione a delinquere, inoltre, tutti e due sono stati sanzionati che vieta l’uso personale di sostanze stupefacenti.

Nel corso delle operazioni, in via Caronda, è stata trovata anche un’autovettura Fiat Panda rubata che è stata restituita al legittimo proprietario. Infine, un cittadino rumeno, pregiudicato e sottoposto alla misura restrittiva dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria presso il commissariato Borgo Ognina, è stato indagato in stato di libertà per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento