Controllo del territorio, denunciato il titolare di una sala giochi a San Cristoforo

Nel complesso, sono state identificate 30 persone e controllati 3 veicoli. Sono state elevate sanzioni amministrative per un importo superiore a 10 mila euro

Nel pomeriggio di venerdì scorso, è stato eseguito dalla polizia insieme con la guardia di finanza e la municipale, un servizio di controllo del territorio nel centro cittadino. Nel complesso, sono state identificate 30 persone e controllati 3 veicoli.

Sono state contestate 11 infrazioni al codice della strada. Gli esercizi pubblici controllati sono stati 17 e 3 sono stati gli accertamenti per il contrasto all’abusivismo commerciale.

I sequestri amministrativi sono stati 3, e altrettante sono state le sanzioni amministrative per occupazione suolo pubblico: a tale ultimo illecito è legata la contestazione dell’illecito amministrativo previsto dal’art. 2 e 20 L.R. 18/95 per aver posto in vendita la merce sulla sede stradale senza le autorizzazioni prescritte.

Inoltre, nel corso del servizio, sono stati effettuati controlli nel centro cittadino nel corso dei quali sono state contravvenzionate 10 persone sorprese ad esercitare abusivamente l’attività di parcheggiatore; a carico dei esse è stato, altresì, emesso un provvedimento di allontanamento dai luoghi ai sensi del cd. “Decreto Minniti”.

Nel corso dell’attività, sono state elevate sanzioni amministrative per l’importo totale di euro 10.360,00. Denunciato P. S., catanese del 1988,, perché responsabile della raccolta di scommesse su eventi sportivi senza il necessario titolo di P.S. e di esercizio di giochi d’azzardo. L’uomo, gestore di una sala giochi nel quartiere San Cristoforo, senza avere alcuna autorizzazione, aveva organizzato attività di raccolta scommesse mediante postazioni telematiche collegate ad una nota società non autorizzata dai Monopoli di Stato.

A cura della Seziona Annona della Polizia Municipale, è stata sequestrata ortofrutta a carico di tre venditori ambulanti con postazioni nei pressi della Stazione Centrale: i responsabili sono stati contravvenzionati per mancanza della licenza di vendita e per occupazione abusiva di suolo pubblico. A cura della Guardia di Finanza sono stati effettuati 8 controlli ad altrettanti registratori di cassa di pubblici esercizi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento