Controlli al Porto, scoperta società che occupava abusivamente suolo pubblico

Nella zona della Darsena commerciale la polizia di frontiera ha scoperto che una società aveva occupato abusivamente 2.000,00 metri quadri di area demaniale senza autorizzazione. Denunciato il titolare

La polizia di frontiera “Aerea e Marittima” di Catania, da tempo impegnata nella prevenzione e repressione dei reati che vengono commessi anche all’interno del Porto, ha intensificato i servizi mirati al controllo dei privati e/o delle società che operano nella zona denominata “Darsena Commerciale”.

 Nel corso dell'attività di controllo è stato scoperto che una società titolare di concessione per esercitare la propria attività all’interno del Porto di Catania ha occupato abusivamente un’area demaniale, per un complessivo di circa 2.000,00 mq., senza avere ottenuto la prevista autorizzazione di ampliamento da parte dell’autorità di sistema portuale del mare di Sicilia Orientale di Catania, causando un consistente danno all’erario. Il rappresentante della società interessata è stato indagato per occupazione abusiva di spazio demaniale- e denunciato alla procura presso il tribunale di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento