Controlli nei ristoranti, nel mirino le trattorie di via Plebiscito: sanzioni per 20 mila euro

Proseguono i controlli, disposti dal Questore di Catania Salvatore Longo, riguardanti le attività di somministrazione di alimenti e bevande al pubblico, finalizzati all'accertamento delle condizioni igienico-sanitarie. Controlli nelle trattorie di San Cristoforo

Proseguono i controlli, disposti dal Questore di Catania Salvatore Longo, riguardanti le attività di somministrazione di alimenti e bevande al pubblico, finalizzati all’accertamento delle condizioni igienico-sanitarie, a verificare la corretta tenuta e la freschezza degli alimenti, nonché l’osservanza delle norme contrattuali in materia di assunzione dei lavoratori (emersione del lavoro) negli esercizi ed eventuali occupazione del suolo pubblico.

I controlli hanno portato a 15 sanzioni amministrative per l’importo complessivo di circa 20 mila euro.
Qui di seguito, il dettaglio dei locali controllati e delle irregolarità riscontrate in una nota della Questura:

- Trattoria “Torre del Vescovo” di via Plebiscito: occupazione abusiva di suolo pubblico; installazione abusiva di tende da sole; mancata esposizione DIA;
- Trattoria di via Plebiscito: modifiche strutturali del locale; sequestro amministrativo di kg 3 di carne per mancata tracciabilità; installazione abusiva tende da sole; mancata esposizione autorizzazione amministrativa;
- Macelleria con insegna “D’Antone” di via Plebiscito: occupazione abusiva di suolo pubblico, somministrazione abusiva di alimenti e bevande; (sanzione pecuniaria per 5000,00 euro);

- Trattoria “Re Carlo V” di via Plebiscito: occupazione abusiva di suolo pubblico;

- Trattoria “Dal Tenerissimo” di via Plebiscito: occupazione abusiva di suolo pubblico;
- Trattoria “Da Achille” di via Plebiscito: occupazione abusiva di suolo pubblico;

Trattoria “Tutto alla Brace” di via Plebiscito, per le infrazioni: mancata autorizzazione amministrativa; sequestro di kg 2 di carne per mancanza di tracciabilità (sanzione pecuniaria per 5 mila euro);

- Trattoria “La Terrazza del Barone”: non sono state rilevate infrazioni.

Come riportato nella nota della Questura, durante il controllo eseguito presso la trattoria “Re Carlo V”, il marito della titolare, preso da un momento di nervosismo, si è rivolto agli operatori di Polizia con tono arrogante e atteggiamento sprezzante, manifestando il dissenso per i controlli e minacciando gli agenti. L’uomo, identificato per D.C. di anni 43, è stato accompagnato in Questura e denunciato in stato di libertà per il reato di minacce a Pubblico Ufficiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento