rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Acireale

Un nuovo dispositivo in dotazione ai carabinieri ha permesso di elevare novemila euro di multe

I controlli stradali tra Acireale e Aci Castello si intensificano con un nuovo mezzo che mira alla verifica del rispetto delle norme del codice della strada

"Malamovida” e reati contro la persona e il patrimonio. I carabinieri delle compagnie di Giarre e Acireale hanno attivato un dispositivo mirato alla verifica del rispetto delle norme del codice della strada, che ha consentito di identificare una cinquantina di persone e controllare una trentina di veicoli con conseguente elevazione di sanzioni amministrative per un importo di oltre novemila euro.

Sono stati sorpresi tre automobilisti alla guida di autovetture prive di copertura assicurativa e altrettanti privi di revisione periodica. I militari hanno sanzionato anche automobilisti privi di patente di guida o dei documenti di circolazione, nonché, un centauro che circolava in sella alla sua moto senza indossare il casco protettivo. Sanzionati amministrativamente anche gli automobilisti che non hanno rispettato la segnaletica stradale e quelli che hanno tenuto una velocità non commisurata alle condizioni del traffico. In tale ambito i militari hanno altresì controllato la presenza, presso le rispettive abitazioni, di una decina di persone sottoposte a misure restrittive.

Le zone di entrambi i centri abitati, maggiormente affollate di persone per la presenza di locali e ristoranti, sono state vigilate dai carabinieri che hanno proceduto a verifiche preventive presso alcuni esercizi commerciali e sanzionato il titolare di un locale in quanto non ha osservato il divieto di diffusione musicale dopo le ore 24:00. Sottoposti a controllo diversi giovani presenti in strada, sono scattate delle perquisizioni personali che hanno fornito ai militari riscontro positivo per un 21enne, trovato in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente che, pertanto, è stato segnalato quale assuntore alla locale Prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo dispositivo in dotazione ai carabinieri ha permesso di elevare novemila euro di multe

CataniaToday è in caricamento