rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Controlli dei carabinieri nelle vie del centro: tre denunce

Nello specifico sono stati denunciati un 41enne pregiudicato catanese per guida in stato di ebbrezza, un 19enne acese incensurato per porto abusivo di arma bianca e un 19enne catanese, già noto alle forze dell’ordine, per resistenza a pubblico ufficiale

Nell’ambito dell’operazione “Buon Natale sicuro”,  ieri i carabinieri della compagnia di Catania piazza Dante hanno effettuato numerosi controlli alla circolazione stradale, a seguito dei quali hanno denunciato tre persone, un 41enne pregiudicato catanese per guida in stato di ebbrezza, un 19enne acese incensurato per porto abusivo di arma bianca e un 19enne catanese, già noto alle forze dell’ordine, per resistenza a pubblico ufficiale.

Nello specifico gli operanti, nella serata, hanno bloccato una Fiat 500, che poco prima stava procedendo a zig-zag e a fari spenti lungo via Vittorio Emanuele, mettendo potenzialmente a rischio la sicurezza dei molti utenti della strada in quel momento presenti. Nella circostanza il conducente, 41enne catanese, si è da subito mostrato disorientato e incapace di rispondere alle domande dei militari, palesando evidenti difficoltà nell’esprimersi. Si è quindi proceduto all’accertamento dell’alcool test, che ha rilevato un tasso di alcool nel sangue superiore a 1,5 gr/l, ben oltre il limite consentito dalla legge. A carico del soggetto, oltre alla denuncia all’Autorità Giudiziaria, è quindi scattata la segnalazione alla locale Prefettura per la sospensione della patente di guida e il sequestro amministrativo, ai fini della confisca, dell’automobile.

Sempre nel corso della sera, in piazza Martiri della Libertà, i carabinieri hanno poi fermato una Fiat Punto che stava avanzando ad elevata velocità, rinvenendo nella tasca dei pantaloni del conducente, un 19enne acese, un tirapugni in metallo. La perquisizione, che è stata estesa anche al veicolo, ha consentito ai militari di trovare un coltello a serramanico con una lama di 10 cm, celato in un vano portaoggetti, nonché una mazza da baseball nascosta nel bagagliaio. Le armi, tutte riconducibili al guidatore, sono state sequestrate.

Infine a breve distanza, precisamente nei pressi di Castello Ursino, un giovane alla guida di un motorino Piaggio Liberty privo di targa, verosimilmente per evitare sanzioni al codice della strada, non si è fermato all’alt dei militari, dandosi alla fuga. Tuttavia il ragazzo, a seguito di immediata attività info-investigativa, è stato poco dopo rintracciato, identificato nel 19enne peraltro già noto alle forze dell’ordine, e quindi deferito in stato di libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli dei carabinieri nelle vie del centro: tre denunce

CataniaToday è in caricamento