menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli ad ampio raggio dei carabinieri: ancora un arresto per violenza in famiglia

Un 43enne ha picchiato la propria moglie e minacciato la madre per ottenere da lei denaro: è stato arrestato dai carabinieri di piazza Dante, che hanno condotto un'ampia azione di controllo del territorio

Nel quadro delle attività finalizzate al contrasto della criminalità diffusa, il comando provinciale dei carabinieri di Catania ha disposto uno straordinario piano di controllo del territorio in diverse zone del capoluogo etneo. L'attività è stata eseguita ieri dai militari del Nucleo Radiomobile e della compagnia di Piazza Dante, guidata dal comandante Roberto Martina. L’attività ha portato all’arresto in flagranza di un 43enne catanese per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione, reati commessi nei confronti della madre 60enne e della moglie 46enne. Una segnalazione telefonica giunta al 112 ha fatto scattare l'intervento in un’abitazione di viale Mario Rapisardi. L’uomo aveva appena minacciato la madre per costringerla, come di solito, a consegnargli somme di denaro e picchiato con pugni in testa la moglie che era intervenuta a difesa della suocera. I militari hanno bloccato ed arrestato l’uomo violento che poi, è stato tradotto nel carcere di piazza Lanza.

Sempre nel corso dell’attività di controllo, i militari hanno denunciato un pregiudicato catanese di 51 anni, responsabile di lesioni personali aggravate nei confronti di 2 soggetti extracomunitari con i quali aveva avuto un litigio per motivi relativi alla circolazione stradale. I due sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale Garibaldi per delle lesioni guaribili in 10 giorni. La denuncia è scattata anche nei confronti di un 33enne pregiudicato catanese, per furto aggravato e ricettazione. E' stato sorpreso mentre rubava dei climatizzatori all’interno del “Lido Polifemo”, sul litorale della plaja. Era giunto sul luogo del reato a bordo di una Kia Picanto risultata rubata a Francofonte lo scorso 22 febbraio. Sono poi stati controllati 58 veicoli ed identificate 120 persone, elevando 15 sanzioni al codice della strada (guida senza casco, senza patente e mancata copertura assicurativa) per una somma complessiva di 10.520 euro. L’attività di controllo è stata effettuata secondo una metodologia "dinamica" che consente l’utilizzo di unità in moto, per aumentare l’efficacia preventiva a repressiva in un'ampia zona teatro dell'ispezione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Salute

Stanchezza primaverile - Cause, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento