Senegalese fermato a San Berillo con un grosso coltello

C. L. è stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere e resistenza agli agenti

La polizia di Stato ha indagato in stato di libertà il senegalese C. L. (classe 1988) per porto di oggetti atti ad offendere nonché per resistenza a pubblico ufficiale. La polizia è intervenuta nel quartiere di San Berillo Vecchio dove l'immigrato aveva nascosto un grosso coltello. Gli agenti lo hanno intercettato per i controlli di rito, ma l'uomo ha cercato di sfuggire al controllo inveendo contro i poliziotti e fuggendo per le vie adiacenti. E' stato inseguito e fermato poco più avanti con l’aiuto di altre pattuglie che con non poche difficoltà lo hanno perquisito, identificato e trovato in possesso di un coltello da cucina della lunghezza di 21 centimetri. C. L. è stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere e resistenza agli agenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento