Coop Sims, sciopero lavoratori: incontro in Prefettura con i sindacati

Hanno scioperato stamattina per protestare a fianco di Cgil, Uil, Fiom e Uilm, di fronte il civico 5 di via S. Maria La Grande a Catania, contro la decisione dell' Asp 3 di assegnare la gara d'appalto dei servizi ad una coop che ha proposto un ribasso del 30 per cento. Sono i 53 lavoratori della Coop Sims

Sono stati ricevuti e ascoltati con attenzione dal viceprefetto Rosa Maria Monea i 53 lavoratori della Coop Sims che hanno scioperato stamattina per protestare a fianco di Cgil, Uil, Fiom e Uilm, di fronte il civico 5 di via S. Maria La Grande a Catania, contro la decisione dell' Asp 3  di assegnare la gara d'appalto dei servizi ad una coop che ha proposto un ribasso del 30 per cento.

Entro fine mese la loro vertenza finirà su un tavolo di confronto che si terrà in Prefettura, al quale saranno chiamati a partecipare i direttori amministrativi e generali della cooperativa, e il presidente della commissione regionale alla Sanità, il deputato Pippo Di Giacomo. Il contratto di lavoro, inoltre, non appartiene alle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative e le ore previste dall'appalto sono comunque decurtate di due terzi (ragione per cui, nel caso dovessero essere riassorbiti dalla coop vincitrice della gara, a tornare al lavoro sarebbero solo una ventina dei lavoratori Sims  e con trattamento di sottosalario).

I lavoratori protestano anche contro la mancata stabilizzazione di 15 dipendenti ex lsu. Subito dopo la manifestazione davanti la sede Asp, i lavoratori si sono recati di fronte la Prefettura dove hanno avuto l'opportunità di  fare il punto sulla vertenza. All'incontro erano inoltre presenti il segretario generale della Cgil, Giacomo Rota, la responsabile del Dipartimento lavoro pubblico, Rosaria Leonardi e il segretario della Uilm Uil, Matteo Spampinato. Gli addetti della cooperativa SIMS hanno fornito all'Asp servizi amministrativi e di ragioneria, di portineria e di guida auto. I rappresentanti sindacali valutano positivamente l'incontro di stamattina in Prefettura e puntano ad un risultato proficuo per i lavoratori, all'insegna della legalità, del confronto trasparente tra le parti e magari senza l'obbligo del passaggio alle vie legali: "Noi non possiamo fermarci. La Sims non è in crisi ma rappresenta un tipico caso in cui i lavoratori e la qualità stessa del servizio, rischiano di soccombere in nome di un incredibile ribasso del 30% e di approcci contrattuali che non possiamo accettare".      
       

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento