Coop Sims, si torna a lavoro dopo l'impegno della Regione a trovare una soluzione

I 53 lavoratori della cooperativa Sims che nelle scorse settimane avevano protestato sopra il tetto dell'Asp di via S.Maria La Grande, da oggi torneranno a lavoro nei loro uffici, anche se permane lo stato di agitazione. Lo comunicano i rappresentanti di Cgil e Fiom Cgil di Catania

I 53 lavoratori della cooperativa Sims che nelle scorse settimane avevano protestato sopra il tetto dell'Asp di via S.Maria La Grande, da oggi torneranno a lavoro nei loro uffici, anche se permane lo stato di agitazione. Lo comunicano i rappresentanti di Cgil e Fiom Cgil di Catania a seguito di un confronto tenutosi ieri pomeriggio con il capo di gabinetto del presidente della Regione Sicilia, Giuseppe Caudo.

La Regione ha infatti assicurato loro di voler trovare una soluzione concreta alla vertenza ; un ulteriore confronto su questo punto si terrà il prossimo 4 giugno. Ai lavoratori è stata inoltre comunicata la possibile proroga del servizio alla cooperativa, che nei fatti sposterebbe in avanti anche i tempi dell'eventuale licenziamento.

"Siamo moderatamente ottimisti poiché finalmente la Regione ci fornisce le prime risposte- dicono la responsabile del Lavoro Pubblico in Cgil, Rosaria Leonardi e il segretario generale della Fiom Cgil, Stefano Materia- ma lo stato di agitazione non cessa sino a quando non saranno consumati anche i successivi passi successivi verso il salvataggio dei lavoratori. Ci confronteremo inoltre anche con il capo di gabinetto dell'assessore alla Salute Borsellino, Antonio Lo Presti, affinché venga attivato un "tavolo" di lavoro in Prefettura a Catania, presenti la Regione, l'assessorato regionale alla Sanità e l'Asp di Catania".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento