"Più risorse e potere d'azione": nasce il coordinamento dei consiglieri circoscrizionali

Chiedono voce in capitolo. Chiedono di poter incidere concretamente nei territori in cui sono stati eletti, con l'attuazione del regolamento sul decentramento urbano. Questi gli obiettivi comuni dai quali nasce il coordinamento. Oggi la prima riunione ufficiale all'interno del Comune

Chiedono voce in capitolo. Chiedono di poter incidere concretamente nei territori in cui sono stati eletti, con l'attuazione del regolamento sul decentramento urbano. Questi gli obiettivi comuni dai quali nasce il coordinamento dei consiglieri circoscrizionali. Oggi la prima riunione ufficiale e la presentazione all'interno della sala Coppola del Palazzo degli Elefanti. Presenti consiglieri di ogni municipalità: Marco Di Blasi (II Circoscrizione), Laura Sicari (III Circoscrizione), Ernesto Mangano (IV Circoscrizione), Giuseppe Nicotra (V Circoscrizione), Patella e Rapicavoli (II Circoscrizione), Leonardi ,Nasca e De Caro (III Circoscrizione), Curia e Nauta (IV Circoscrizione) Neri, Zarbo e Guzzardi (V Circoscrizione), Vinciguerra e Pecora (VI Circoscrizione), Enrico Smeraldo (I Circoscrizione).

Nel corso della riunione è stato presentato il documento che sarà indirizzato all’amministrazione comunale e con cui si chiede di dar seguito a quanto previsto dalla L.R. n.22/2008 e dal regolamento sul decentramento urbano, assegnando ad ogni Circoscrizione le dovute funzioni e le adeguate risorse finanziarie, in assenza delle quali l’operato dei Consigli Circoscrizionali risulterebbe inefficiente. "Ogni municipalità ha presentato e protocollato delle mozioni in modo da lavorare in sinergia per realizzare gli obiettivi esposti nel seguente documento" dichiara il consigliere Laura Sicari.

In attesa di risorse utili da parte dell'amministrazione centrale, il consigliere Marco di Blasi spiega invece come può veramente essere operativa sin da subito la funzione del consigliere circoscrizionale: "In via provvisoria, tenuto conto delle difficoltà economiche del Comune, avanziamo una proposta affichè sia destinata una squadra di manutenzione ordinaria, da assegnare alle municiapalità, per calendarizzare interventi quali manutenzione strade, marciapiedi, verde pubblico, impianti idrici".

Il consigliere Nicotra non nasconde però l'importanza delle risorse, che sarebbero utili per rendere veramente efficiente il mandato destinato dai cittadini: "Permetterebbero ai consiglieri di dare risposte concrete. Per questo motivo, solo attuando a tutti gli effetti il regolamento del decentamento urbano porteremmo a termine il nostro mandato"

Ernesto Mangano punta invece l'attenzione sull'organizzazione stessa del coordinamento: "Questo è un organo autonomo, non rappresentanza di un singolo partito, ma che racchiude in se più anime per portare nelle sede istituzionali le istanze di tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento