Riconoscimento dei figli nati da coppie gay, la Lega attacca Bianco

"Stop utero in affitto, giu' le mani dai bimbi". Lo afferma il deputato della Lega Alessandro Pagano

E' scontro in politica sul riconoscimento dei figli nati da coppie omosessuali, divenuto realtà anche a Catania. "Stop utero in affitto, giu' le mani dai bimbi". Lo afferma il deputato della Lega Alessandro Pagano, che attacca in maniera diretta Enzo Bianco.

"Con la sua 'latitanza' il ministro Minniti e' complice del caos, dell'anarchia regnante tra alcuni sindaci sulle trascrizioni all'anagrafe di bimbi da coppie omogenitoriali. È inammissibile che di fronte al moltiplicarsi di sindaci fuorilegge, da ultimo quello di Catania e altri in procinto nel torinese, il ministro dell'Interno se ne lavi le mani. Serve subito un governo a guida Lega per riportare un po' di ordine. Amministratori M5S e Pd ormai fanno a gara a chi e' piu' prono alla propaganda Lgbt - conclude Pagano - calpestando anche le leggi pur di assecondare i desideri di qualche adulto. Con la Lega e con Salvini al governo difenderemo sempre i nostri figli e il loro diritto ad avere una mamma e un papà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento