Coronavirus, a Caltagirone guarisce un paziente di 85 anni

Sono adesso 13 i pazienti ricoverati nell’area covid dell’ospedale Gravina

Un altro paziente guarito dal Covid, dimesso oggi dall’ospedale “Gravina”. L’uomo, di 85 anni, residente nel Calatino, è stato ricoverato nella seconda metà di aprile ed è stato trattato con terapia standard che combina l’utilizzo di azitromicina, idrossiclorochina, antivirale e eparina. I due tamponi di controllo sono risultati negativi e da oggi fa rientro a casa. Presso l’area Covid dell’ospedale “Gravina” sono, adesso, 13 i pazienti ricoverati positivi al Covid-19. Nessun paziente, con tampone positivo, è invece ricoverato in terapia intensiva. Lo scorso 15 maggio erano stati dimessi dalla struttura calatina 4 pazienti che erano risultati positivi al coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento