rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Il bollettino

Covid, altri 8 mila contagi in Sicilia e 72 morti: a Catania +1.990 positivi

Oltre 42 mila tamponi processati, tasso di positività al 20%. Negli ospedali ricoverate 1.559 persone, 170 in terapia intensiva dove si registrano 13 nuovi ingressi. Dei decessi comunicati la maggior parte sono da riferirsi agli ultimi 4 giorni

Altri 8.606 nuovi contagi Covid, ma soprattutto 72 decessi in Sicilia. E' questo il dato che più balza all'occhio nell'ultimo bollettino del ministero della Salute sull'emergenza Covid. La Regione chiarisce che due sono riferiti a oggi, 27 a ieri, 27 a domenica, 9 a sabato e i restanti ai giorni passati. Sul fronte nuovi casi invece sono 42.698 i tamponi processati, per un tasso di positività che si assesta al 20%. Stabile la situazione negli ospedali, dove addirittura i posti letto occupati sono meno rispetto a ieri: nei reparti ordinari si trovano 1.389 persone (-3) e in terapia intensiva 170 (0), anche se in area critica si registrano ben 13 nuovi ingressi. Per questo la situazione negli ospedali resta sempre in emergenza, soprattutto a Palermo. Resta basso il numero dei guariti che oggi sono 1.150. Quindi gli attuali positivi diventano 184.138, anche se in realtà saranno molti di meno visti i ritardi della piattaforma regionale nel registrare e aggiornare chi è guarito dal Covid. Questo invece il numero dei nuovi casi diviso per provincia: Palermo 1.688; Catania 1.990; Messina 583, Siracusa 996; Trapani 603; Agrigento 961; Ragusa 852; Caltanissetta 735; Enna 198.

Covid, gli aggiornamenti dal resto d'Italia

Altro che contagi in calo. Il bollettino Covid di oggi fa registrare un nuovo record: sono infatti 228.179 i casi accertati nelle ultime 24 ore che portano il totale a 9.018.425. Ma va sottolineato che è notevole anche il numero dei tamponi analizzati (antigenici e molecolari): 1.481.349. Il tasso positività si attesta al 15,4%. Superato dunque il precedente record di martedì scorso (220.532 contagi su 1.375.514 test). Altra nota negativa è purtroppo il numero dei decessi, insolitamente alto e quasi in linea con i numeri che eravamo abituati a vedere lo scorso inverno: 434. Resta da capire se il dato è stato influenzato dai "soliti" ritardi di notifica e se dunque un certo numero di decessi non sia da riferire a periodi precedenti. In aumento non troppo marcato il numero dei ricoverati con sintomi (+220), mentre scende l'occupazione dei reparti di terapia intensiva (-2). Nella media il numero di ingressi giornaliero nei reparti di area critica (150). La situazione negli ospedali non è rosea, ma ancora sotto controllo. Secondo l'Agenzia per i Servizi sanitari regionali (Agenas), l'occupazione media nei reparti di terapia intensiva è pari al 18%, stabile ormai da una settimana, ma in aumento in 5 Regioni: Campania, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Toscana. Le altre Regioni e province autonome registrano dati stabili o in calo. L'occupazione media di posti letto da parte di pazienti Covid nei reparti di area non critica degli ospedali italiani, in costante crescita nelle ultime settimane, è stabile da due giorni al 29%, al di sopra della soglia che determinerebbe (insieme ad altri parametri) il passaggio in zona gialla.

Bollettino: i dati di oggi 18 gennaio 2022

Nuovi casi: 228.179 (ieri 83.403, martedì scorso 220.532)

Tamponi (antigenici e molecolari): 1.481.349

Decessi: 434

Ricoverati con sintomi: +220, totale 19.448;

Ricoverati in Terapia Intensiva: -2, totale 1.715;

Ingressi del giorno in terapia intensiva: 150;

Attualmente positivi: +6.878, totale 2.562.156;

Dimessi/Guariti: +220.811

Totale casi: 9.018.425

Totale decessi: 141.825

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, altri 8 mila contagi in Sicilia e 72 morti: a Catania +1.990 positivi

CataniaToday è in caricamento